Rhus typhina: caratteristiche e cura del sommacco della Virginia

Rhus typhina: caratteristiche e cura del sommacco della Virginia

El rhus tifina, Conosciuto anche come sommacco della Virginia o sommacco fiammeggiante, è un arbusto originario del Nord America, divenuto popolare in tutto il mondo per il suo alto valore ornamentale.

Inoltre, le sue foglie costituiscono uno straordinario rifugio per la fauna selvatica e hanno svolto un ruolo importante nella medicina tradizionale. È giunto il momento di saperne di più su questa curiosa pianta.

Origine e habitat del rhus typhina

Origine e habitat del rhus typhina

Il sommacco è originario del Nord America, dove si trova principalmente negli Stati Uniti orientali e nel Canada sudorientale.

È una pianta molto adattabile capace di crescere in diverse condizioni ambientali. Ma nel suo luogo d'origine cresce in aree boschive, foreste fluviali, bordi stradali e praterie. Si è rivelata infatti una specie abbastanza resistente all’inquinamento atmosferico.

Caratteristiche fisiche del sommacco fiammeggiante

Una volta visto un rhus typhina, è impossibile confondere questa pianta con un'altra, perché possiede caratteristiche che la differenziano nettamente dalle altre varietà di arbusti.

  • Altezza e forma. È un arbusto che può variare di dimensioni da medie a grandi, potendo raggiungere dai 5 ai 10 metri di altezza. La sua forma naturale è arrotondata ed estesa, con una chioma ampia ed aperta che permette di godere della bellezza delle sue foglie.
  • Tronco e corteccia. Il tronco di questa pianta è corto e diviso, con molteplici rami che si estendono dalla base. La sua corteccia è ruvida, di colore bruno-grigiastro. Inoltre presenta alcune protuberanze e fessure che gli conferiscono un aspetto caratteristico.
  • Fogli. Le sue foglie sono pennate e alterne, disposte a forma di piuma lungo il fusto, e ogni foglia è composta da più foglioline che hanno forma lanceolata o ellittica. Tra la primavera e l'estate sono di un verde brillante, ma in autunno passano attraverso le sfumature del rosso, dell'arancione e del giallo. Infatti è proprio in autunno che questa varietà è più bella che mai. Successivamente le foglie cadono, perché si tratta di un arbusto deciduo.
  • Fiori. I fiori del rhus typhina sono piccoli e di colore verdastro. Appaiono in infiorescenze erette (pannocchie) che emergono dalla pianta durante la primavera.
  • Frutta. Dopo i fiori compaiono i frutti, caratterizzati dalla forma rotonda e dalla consistenza pelosa. Le drupe, così vengono chiamate, sono inizialmente verdi e diventano rosse con l'arrivo dell'autunno. Infatti, se non vengono rimossi, rimangono sull'albero durante l'inverno.

Applicazioni nella medicina tradizionale

Applicazioni nella medicina tradizionale

Nella pratica medica moderna, l'arbusto rhus typhina non è considerato una pianta medicinale. Tuttavia, le culture indigene del Nord America Tradizionalmente le parti di questa pianta venivano utilizzate per scopi medicinali.

La corteccia e le radici sono state applicate per trattare problemi digestivi come diarrea e dispepsia. Estratti di rhus typhiNon sono stati utilizzati per dolori muscolari e articolari per le sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie. Mentre i preparati a base di sommacco fiammeggiante sono stati utilizzati per trattare patologie della pelle come eruzioni cutanee o punture di insetti.

Oggi questi presunti effetti medicinali Non sono supportati dalla scienza. Inoltre, si consiglia di non utilizzare il rhus typhina per curare le malattie o condizioni, perché alcune parti della pianta contengono composti tossici.

Di quali cure ha bisogno il rhus typhina?

Di quali cure ha bisogno il rhus typhina?

Il sommacco della Virginia è un arbusto abbastanza resistente e richiede poca manutenzione una volta che si è stabilizzato nel terreno. Tuttavia, se gli prestiamo buona cura, Lo renderemo più sano e più bello.

Posizione per questa varietà

La posizione migliore per questa pianta è quella soleggiata e con un po' di ombra parziale. Come la maggior parte delle specie decidue, tollera bene il sole e necessita in media di una giornata di sole sei ore al giorno di luce solare diretta per crescere in modo ottimale.

È abbastanza resistente al calore e può sopportare climi molto caldi e secchi. Tuttavia, se potete scegliere una posizione, assicuratevi che riceva un po' d'ombra nelle ore centrali della giornata estiva.

Condizioni di irrigazione

Nel primo anno dopo la semina Devi annaffiare regolarmente un paio di volte a settimana. Per aiutare le radici ad affondare nel terreno.

Ciò che non è necessario è fornire molta acqua in ogni episodio di irrigazione. Il terreno deve essere uniformemente umido, ma mai impregnato d'acqua.

Dopo il primo anno questo arbusto diventa abbastanza resistente alla siccità, ma la tollera solo per brevi periodi di tempo, quindi non dobbiamo dimenticare completamente l'irrigazione.

Quando vedi che il terreno è asciutto in uno strato profondo due o tre centimetri, è il momento di aggiungere acqua.

Mezzo di semina

Il Rhus typhina cresce meglio in terreni ben drenati con un pH da leggermente acido a neutro, compreso tra 6.0 e 7.0. Inoltre, riceve molto bene il contributo della materia organica al suolo, perché ti permette di ottenere più nutrienti.

Tuttavia, questo è un arbusto molto adattabile. Può crescere in terreni argillosi, anche se in questo caso le annaffiature dovranno essere molto limitate per evitare che le radici marciscano a causa dell'umidità. Anche può sopravvivere in terreni estremamente secchi, finché avremo la lungimiranza di fornire l’acqua di cui ha bisogno.

Se il terreno è fertile, non necessita di ulteriore fertilizzazione. In caso contrario, puoi applicare un fertilizzante bilanciato in primavera o aggiungere un po' di compost organico o humus al substrato.

Potatura del rhus tiphina

Se si dispone di spazio sufficiente perché cresca e si sviluppi, è meglio non potare questo arbusto, lasciarlo crescere liberamente in modo che le sue foglie mostrino tutta la loro bellezza. Ma sempre i rami che mostrano sintomi di malattia o lesioni devono essere potati, e quelli che sono morti.

Puoi effettuare la potatura in qualsiasi periodo dell'anno, ma cerca di evitare di farlo in primavera ed estate, poiché ciò potrebbe aumentare il rischio di sanguinamento della linfa e il cespuglio impiegherà più tempo per riprendersi.

Facile da curare, adattabile e molto bello, il rhus typhina è una buona scelta per chi cerca un arbusto che non richieda molto lavoro e abbia un grande valore ornamentale.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.