Fernaldia pandurata, comunemente conosciuta come loroco

Fernaldia pandurata, comunemente conosciuta come loroco

La fernaldia pandurata È una di quelle piante molto esotiche al di fuori del loro luogo d'origine, perché non siamo abituati a vederle. Anche nel suo caso colpisce particolarmente, perché ha un'estetica che non passa inosservata.

Se ancora non conosci questa bellissima pianta, è arrivato il momento di conoscerla meglio e di scoprire una varietà che sicuramente ti sorprenderà.

Origine e habitat naturale della fernaldia pandurata

Comunemente noto come loroco, Questa pianta è originaria dell'America Centrale, più specificamente da paesi come El Salvador, Honduras e Guatemala.

Il loroco cresce spontaneamente nelle zone dal clima caldo e umido. Grazie al suo carattere rampicante, Si arrampica sul tronco degli alberi e raggiunge così la luce di cui ha bisogno per crescere.

Sebbene la sua presenza sia comune nelle aree boschive con terreni fertili e ben drenati, Può verificarsi anche in aree più aperte come le rive dei fiumi. e bordi stradali.

Nel suo luogo d'origine è una pianta molto apprezzata, perché utilizzata in cucina e anche nella medicina tradizionale, come vedremo più avanti in modo più approfondito.

Caratteristiche che identificano la fernaldia pandurata

Origine e habitat naturale della fernaldia pandurata

Il suo aspetto particolare ce lo fa distinguere velocemente. Per fare ciò, esamineremo queste funzionalità:

  • Fogli. Le foglie del loroco sono opposte, semplici, ovali o lanceolate. È un tipo di foglia che si distingue per il suo colore verde brillante e la sua consistenza morbida.
  • Steli e rami. Dato il portamento rampicante, gli steli sono sottili e flessibili, e possono raggiungere una lunghezza notevole.
  • Fiori. La cosa più significativa della Fernaldia pandurata sono i suoi fiori, di piccole dimensioni e di forma tubolare, di colore bianco. Ogni fiore è formato da cinque petali che si uniscono alla base formando uno stelo lungo e sottile. Hanno un aroma dolce e gradevole, e sono dotati di peli che li proteggono e donano loro un aspetto cotonoso.
  • Frutta. Dopo i fiori compaiono i frutti sotto forma di baccelli lunghi e sottili che diventano marrone scuro man mano che maturano. All'interno di questi frutti si trovano i semi alati, che vengono dispersi dal vento.
  • Proprietà. Questa pianta ha radici fibrose che si estendono attraverso il terreno alla ricerca di sostegno e sostanze nutritive. Ma ha anche piccole radici avventizie che aderiscono alla superficie dell'albero o al supporto su cui si arrampica.

Cura della Fernaldia pandurata

Cura della Fernaldia pandurata

Vediamo di quali cure ha bisogno questa pianta per sviluppare tutta la sua bellezza:

stagione di crescita

Il periodo ideale per coltivare questa pianta è la primavera o l'inizio della stagione delle piogge. Questo permette I semi possono germogliare in un ambiente caldo e con un terreno che fornisce loro l'umidità di cui hanno bisogno.

Ambiente di riproduzione

Possiamo coltivare la fernaldia pandurata attraverso i suoi semi e anche tramite talea. Taglia un pezzo da un gambo sano e È piantato direttamente in terreno umido che ha un buon drenaggio.

Per avere più successo nella riproduzione delle piante, Si consiglia di conservare la talea in un luogo caldo e umido finché non avrà sviluppato le radici.

condizioni di luce

Il loroco preferisce una posizione soleggiata. Richiede un minimo di sei ore di luce solare indiretta ogni giorno per crescere in modo sano e produrre molti fiori.

Se sei dentro casa, È meglio che riceva la luce filtrata da una tenda o da una tenda, per evitare che il calore che passa attraverso il vetro bruci la pianta.

irrigazione

Questa pianta richiede annaffiature regolari, soprattutto durante l'estate. Ma è importante lasciare asciugare leggermente il terreno tra un'annaffiatura e l'altra L'umidità non causa problemi alle radici né favorisce la formazione di funghi.

Posizione

Trattandosi di una pianta rampicante, il luogo perfetto è quello in cui abbia a disposizione un supporto su cui aggrovigliarsi. Può essere un albero, una recinzione o un reticolo. Ma Deve essere un supporto abbastanza forte da sostenere il peso della pianta una volta che si è completamente sviluppata.

Mezzo di semina

Il terreno più adatto per questa varietà è quello fertile e con buona capacità drenante. Per offrirti un buon mezzo di semina, Puoi mescolare il terreno del giardino con compost o materia organica.

Potatura

La potatura è necessaria per modellare la pianta ed eliminare la crescita eccessiva che potrebbe ostacolare la circolazione dell'aria o la luce solare. Si effettua dopo la fioritura, recidendo i rami più vecchi e legnosi in prossimità della base.

Raccolta della fernaldia pandurata

La parte più apprezzata di questa pianta sono i boccioli e i fiori, che sono commestibili. Questi vanno raccolti quando sono ancora teneri e non completamente aperti. Per ottenere la migliore qualità, Si consiglia il ritiro nelle prime ore del mattino.

Questi germogli e fiori possono essere usati freschi o aggiunti a diversi stufati. In El Salvador e in Honduras è comune usarli come ripieno per le pupusas, piatto tradizionale della regione.

Usi medicinali del loroco

Usi medicinali del loroco

Questa pianta è molto diffusa nella medicina tradizionale centroamericana, perché le vengono attribuiti diversi effetti medicinali:

  • Proprietà digestive. Si ritiene che il consumo di infusi di fiori di loroco aiuti ad alleviare lievi disturbi allo stomaco, come indigestione e gas.
  • Effetto diuretico. Alle infusioni di Loroco viene attribuito un effetto diuretico che aumenta la produzione di urina e aiuta ad eliminare le tossine dal corpo.
  • Propedades antiinfiammatori. Sulla base di essi, viene utilizzato per alleviare mal di testa, dolori muscolari o articolari, dolori e dolori minori, nonché altri tipi di infiammazioni.
  • Proprietà antispasmodiche. In alcuni casi, l'infuso di fernaldia pandurata viene consumato per rilassare i muscoli e porre fine a spasmi e crampi muscolari.
  • Benefici per la salute della pelle. Il succo delle foglie tritate e l'infuso dei fiori vengono utilizzati come tonico per il viso per migliorare l'aspetto della pelle e alleviare infezioni minori come irritazioni o eruzioni cutanee.

In termini generali possiamo dire che la fernaldia pandurata è una pianta dall'estetica che si distingue dalle altre, ma che risulta anche molto pratica, perché può essere utilizzata in cucina. L'hai mai provato?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.