Cura dell'avocado in vaso

L'avocado in vaso richiede molta cura

Immagine - Wikimedia / Forest e Kim Starr

È possibile coltivare un avocado in vaso per tutta la sua vita? Beh, in teoria no. Tieni presente che la specie pura (Persea americana) è un albero che può essere alto almeno 8 metri, e ha anche una chioma così ampia da potersi sdraiare accanto al suo tronco e proteggersi così dal sole per ore.

Ma attenzione, non è impossibile: non c'è solo una varietà più piccola adatta ai contenitori, ma anche, se date loro una serie di cure, potrete assaggiare i loro frutti senza problemi. Così Vediamo come prendersi cura di un avocado in vaso.

Come prendersi cura dell'avocado in una pentola?

Gli avocado in vaso devono essere messi al sole

Immagine - Wikimedia / Bernard DUPONT

Non è un compito facile, ma può essere gratificante. Ed è che se non hai un giardino o un frutteto dove puoi piantarlo, e comunque ti piacerebbe averne uno, la prima cosa che dovresti fare è cercare la varietà nana di avocado, perché coltivare un albero che può misurare 8 metri o più in un contenitore è molto più complicato che prendersi cura di uno che cresce di 2 o 3 metri.

Così, Dovresti sapere che questa varietà che raggiunge una dimensione più piccola è l'avocado Wurtz, che è anche chiamato Little Cado. È un ibrido di varietà provenienti sia dal Messico che dal Guatemala che cresce fino a un massimo di 3 metri. Produce frutti da maggio a settembre nell'emisfero settentrionale. Certo, è sensibile al gelo, quindi dovrai proteggerlo se c'è nella tua zona.

Il problema è che non è ancora molto noto. In Spagna, infatti, le varietà più commercializzate sono:

  • Pancetta: è un ibrido di varietà messicane e guatemalteche che raggiunge gli 8-10 metri di altezza. Il suo frutto ha un buon sapore, ma peggiore di quello dell'Hass. È il più adatto per i luoghi in cui ci sono gelate fino a -2 ° C.
  • Hass: è il più popolare. Originario della California, può raggiungere i 10 metri di altezza. Il suo frutto ha una buccia ruvida, ma si separa facilmente dalla polpa. Resiste a gelate deboli e puntuali fino a -1 ° C. Ulteriori Informazioni.
  • Forte: è un altro ibrido molto coltivato con frutti di buon sapore, anche se è sensibile sia alle basse che alle alte temperature.
  • Zutano: molto simile a Hass, ma con la polpa dal sapore peggiore. Certo, supporta meglio le basse temperature. Cresce tra i 7 ei 9 metri di altezza.
Semi di Persea americana (avocado)
Articolo correlato:
Tipi di avocado

Comunque, qualunque tu scelga, assicurati che il tuo campione sia innestatoBene, in questo modo darà frutti senza dover avere due piante.

Una volta che hai il tuo avocado, dovrai trovare il piatto ideale.

Quale vaso e substrato ci metto?

Il vaso deve essere abbastanza grande perché l'avocado possa crescere per almeno tre anni. Anche se la tua intenzione è di tenerlo con un'altezza, ad esempio, di 3 metri, è importante che il contenitore in cui lo hai sia grande, poiché solo in questo modo il suo tronco si ispessirà, e solo in questo modo lo farà essere in grado di produrre nuove filiali. Per questa ragione, Se il tuo albero è ora in un vaso di 20 centimetri di diametro, l'ideale sarebbe piantarlo in un altro che è due volte più largo e alto, e che ha fori di drenaggio alla base.

Come sottofondo si consiglia di utilizzarne uno già miscelato, come per giardino urbano (in vendita qui) o anche substrato universale (in vendita qui). Se scegli di preparare la miscela da solo, il tuo avocado andrà molto bene se mescoli 60% di torba nera + 30% di perlite + 10% di humus di verme.

Dove mettere l'avocado: al sole o all'ombra?

Una volta che è in un contenitore, la seconda cosa più importante da fare è posizionarlo in un'area dove riceve la luce solare durante il giorno. Se ciò non è possibile sulla terrazza o sul patio, ma durante il giorno c'è molta chiarezza senza la necessità di accendere alcuna lampada, puoi averla anche lì.

Se l'avocado fosse messo in ombra totale, avrebbe molti problemi a svilupparsi normalmente. Le sue foglie appassirebbero e, se fiorisse, produrrebbe pochissimi fiori.

Come annaffiare l'avocado coltivato in pentola?

Devi annaffiare spesso l'avocado in vaso

L'annaffiatura dell'avocado sarà moderata. È una pianta che non resiste alla siccità, e meno se è in vaso, quindi bisogna fare attenzione che il substrato non si asciughi, almeno non del tutto. Così sentiti libero di versare acqua fino a quando non fuoriesce dai fori di drenaggio 3-4 volte a settimana durante la stagione calda dell'anno. Durante l'autunno e l'inverno, con l'abbassamento delle temperature che si verifica in quelle stagioni, bisogna annaffiare di meno.

Usa l'acqua piovana quando possibile, poiché è il meglio che le piante possono ricevere. Se non puoi, usa invece acqua dolce, che ha pochissima calce e cloro.

Quando potare l'avocado in vaso?

Poiché non interessa che raggiunga una grande altezza, la potatura è uno dei compiti più importanti che deve svolgere l'avocado in vaso. Così, dovrai potarlo a fine autunno se la tua zona non registra gelate, o in inverno, seguendo questo passo dopo passo:

  1. Disinfetta il tuo cesoie da potatura con acqua e sapone per i piatti e, una volta terminate, asciugatele bene.
  2. Ora devi contare 4-6 paia di foglie e tagliarne 2 o 3 da ogni ramo. Con questo stimolerai la produzione di rami più vicini al tronco.
  3. Nel caso in cui ci sia un ramo che si interseca con un altro e / o che sia malato o rotto, dovrai rimuoverlo.
  4. Mantenere la chioma arrotondata, mediante piccole potature o pizzicature. È importante che non ci sia un ramo che sporge troppo, né altri che siano eccessivamente corti. Per avere una visione globale, allontanati di qualche passo in modo da poter vedere cosa manca e cosa fare.

Come pagarlo?

I nutrienti nel substrato vanno presto persi, poiché le radici sono concentrate in uno spazio molto limitato, che è quello del vaso che occupano. Così, deve essere pagato in primavera ed estate dal primo annopoiché questo ti assicurerà di ottenere tutto ciò di cui hai bisogno.

Usa fertilizzanti liquidi, il guano che vendono qui, seguendo le indicazioni sul contenitore, perché sebbene sia naturale è talmente concentrato che, se usato impropriamente, le radici subirebbero danni.

Trapianto di avocado in vaso

L'avocado, anche se viene tenuto piccolo dalla potatura, prima o poi avrà bisogno di un vaso più grande e / o di un nuovo substrato. Infatti, ogni 3, 4 o 5 anni, a seconda di quanto velocemente sta crescendo, l'ideale sarebbe trapiantarlo.

Si fa quando le radici hanno occupato lo spazio che avevano a disposizione, che di solito coincide quando iniziano ad apparire attraverso i fori di drenaggio. A questo punto la pianta non può più crescere, quindi ristagna, interrompe la crescita e se non facciamo nulla finirebbe per indebolirsi.

Così, quello che devi fare quando arriva il momento è:

  1. Preparate la nuova pentola: riempitela con il nuovo substrato quasi a metà, tenendo conto che l'avocado non deve essere troppo alto ma non troppo basso rispetto al bordo del contenitore.
  2. Successivamente, l'albero è stato estratto con cura dal vecchio vaso.
  3. Successivamente, viene introdotto nel nuovo contenitore e viene aggiunto il substrato.
  4. Infine, viene annaffiato.

Acquista un avocado in vaso

Puoi ottenerlo da qui:


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.