Barbabietola: caratteristiche, coltivazione e proprietà

Barbabietola fonte di salute

Barbabietola È uno degli ortaggi più colorati che la natura ci offre. Ha un colore viola intenso e proviene dalla famiglia delle Quenopodiaceae. Il suo nome scientifico è Beta vulgaris e cresce più abbondantemente nelle regioni costiere. È un alimento ampiamente utilizzato nelle insalate e in tutte le diete sane.

Se vuoi sapere tutto ciò che riguarda la coltivazione, le caratteristiche e le proprietà delle barbabietole, questo è il tuo post 🙂

caratteristiche principali

Principali caratteristiche delle barbabietole

L'origine della barbabietola avviene nella zona costiera dell'Africa. Gli abitanti di questa zona erano dediti alla coltivazione di barbabietole insieme alla bietola. Erano molto richiesti il suo forte sapore agrodolce, la polpa e la succosità.

Attualmente, Italia e Francia sono i principali produttori di barbabietola al mondo. Possiamo trovare barbabietole di due tipi. Uno è usato per nutrire gli animali. È la barbabietola da foraggio. L'altro tipo di barbabietola è rossa o comune. Questo è molto facile da differenziare per il suo aspetto sferico. Se lo tocchiamo quando è bagnato, può macchiarci le mani.

La sua radice è lunga tra i 5 ei 10 centimetri. Quando la pianta è completamente cresciuta, pesa tra gli 80 e i 200 grammi. Sebbene il colore viola e rossastro sia il più abbondante, ci sono altre varietà il cui colore è più arancione e rosato. La sua polpa è bianca.

Questo ortaggio non ha una data specifica per la sua coltivazione. Può essere raccolto tutto l'anno. A causa del suo sapore, non viene utilizzato solo per le insalate, ma anche per fare un tipo di zucchero.

Coltivazione di barbabietole

Coltivazione di barbabietole

Se vuoi che la barbabietola cresca correttamente, il primo requisito è il tipo di terreno. Necessitano di un terreno ad alta fertilità, profondo e con un buon drenaggio. Non può essere allagato durante l'irrigazione. La sua aerazione deve permettere lo scambio corretto rilascio di ossigeno e CO2 nell'atmosfera.

Il fertilizzante ideale per le barbabietole è il letame. La posizione deve essere in penombra. La luce solare diretta dal sole può danneggiare seriamente i tuoi tessuti. Pertanto, è protetto per dargli una crescita più confortevole. È in grado di adattarsi bene ad alcuni climi inferiori range tra 15 e 18 gradi.

Per piantarli dobbiamo mettere i semi nel terreno. Realizziamo fori profondi fino a due centimetri. Nei due giorni precedenti la coltivazione si consiglia di bagnare bene e mantenere umide le buche dove andremo a piantare. Sebbene possa essere seminato durante tutto l'anno, il periodo di crescita ottimale è compreso tra i mesi di maggio e la fine di giugno. La pianta impiega solo tre settimane per crescere completamente e tre mesi per essere consumata.

Quando la pianta inizia a crescere, se vediamo che ha parti più deboli, eÈ conveniente strapparli. Queste parti non funzionano bene e rendono la pianta in generale incapace di acquisire tutti i nutrienti. Se strappiamo le parti meno resistenti, gli daremo più spazio per lo sviluppo e una buona distribuzione dei nutrienti. Se vogliamo una barbabietola grande, avremo bisogno un'area di circa 25 centimetri. I più piccoli che possiamo piantare sono blocchi di 8 × 8 cm.

Cura

Cura necessaria delle barbabietole

La pianta necessita di alcune cure che vanno ricoperte se vogliamo una barbabietola in perfette condizioni e con un buon sapore. L'irrigazione è costante, e di più quando arriva la stagione estiva. Sebbene debba essere annaffiato quotidianamente, è importante ricordare quanto menzionato sopra. Non è affatto consigliabile allagare la pianta, poiché soffoca le radici e finisce per ucciderle. L'irrigazione deve essere frequente ma in piccole quantità.

D'altra parte, il terreno non può essere in qualsiasi momento asciutto o screpolato. Un terreno screpolato mostra segni di completa siccità e bisogno di acqua. Se la barbabietola soffre di mancanza d'acqua, anche se la annaffiamo di nuovo più tardi, non potrà riprendersi.

È importante averlo lontano da altre erbacce nei campi. Se aggiungiamo spesso terra al lato della pianta, avremo meno probabilità di coltivare erbacce. Se anche facendo questo vediamo che le erbacce crescono, è meglio rimuoverle il prima possibile.

Per raccogliere il frutto bisognerà prima tagliare le foglie, lasciando parte del gambo. Sebbene sia un processo semplice, richiede cura e attenzione.

Se non vogliamo che appaiano mosche o altri insetti, le foglie secche e morte devono essere rimosse. È anche bene non piantare la barbabietola troppo in profondità, poiché i gambi germineranno abbastanza deboli.

Una curiosità sulla capacità di tingere la barbabietola è che se ci macchiamo le mani, se le laviamo con il sale, scomparirà all'istante.

Benefici salutari e conservazione

proprietà della barbabietola

La barbabietola è considerata un ottimo ortaggio per il suo alto contenuto nutritivo. Per ottenere tutte le sue proprietà, deve essere cotto con il suo guscio per un'ora. Altrimenti potrebbe perdere colore e sostanze nutritive. L'opzione migliore per cucinarlo è al vapore.

Se consumiamo barbabietole nella nostra dieta beneficeremo delle sue proprietà. Ci aiuta a controllare la pressione sanguigna, aumentare i livelli di energia, rilasciare le tossine dal nostro corpo e ridurre il gonfiore allo stomaco. Inoltre, è in grado di rafforzare i muscoli, proteggere il nostro cuore e aiutaci contro l'Alzheimer.

Si consiglia di mangiare quelle barbabietole che sono fresche e carnose. Tutti quelli che presentano urti o graffi è meglio non prenderli, poiché potrebbero avere batteri. Il suo colore deve essere intenso poiché è il suo indicatore di buono stato.

Le foglie vengono anche consumate e utilizzate per la preparazione di alcuni cibi. È necessario che mantengano un colore verde intenso e sii il più tenero possibile.

Come curiosità, si può dire che le barbabietole sono frequentemente utilizzate per prevenire il cancro, per il suo alto contenuto di ferro e per combattere l'anemia.

La barbabietola è una pianta molto famosa coltivata in quasi tutto il mondo. Se vuoi sfruttare tutti i suoi benefici, con queste informazioni puoi coltivare la tua barbabietola in modo sano ed equilibrato.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.