Buddleia tricolor, un arbusto coloratissimo

Buddleia tricolore

Nell'immenso catalogo di specie botaniche, ce ne sono molte, bellissime, autentiche pennellate di colore che inondano di allegria, luminosità e, talvolta, anche di profumi, qualsiasi giardino o appezzamento di terreno. La varietà è talmente tanta che è facile trovare piante che riescano a conquistare i più esigenti. Ma la natura ci sorprende fino all'estremo, con esemplari che sembrano tratti da un racconto, come opere d'arte dell'artista più sognante e questo avviene con il Buddleia tricolore, un cespuglio più colorato.

Qualsiasi persona romantica si innamorerebbe del fascino di un arbusto come la Buddleia. E vale la pena conoscerlo, non solo per le qualità estetiche, che possiede, ma perché oltre alla bellezza, questa specie è benefica per l'ecosistema. Se deciderai di coltivarlo nel tuo giardino, darai vita al tuo paradiso privato con la sua pluralità di sfumature e attirando farfalle, trasformando così questo angolo naturale in una giostra di colori.

Vuoi sapere tutto su Buddleia tricolore? Siamo dentro JardineriaOn Te lo diciamo noi, così conosci tutti i suoi segreti e anche come coltivarlo se ti è piaciuto tanto quanto a noi.

Caratteristiche della Buddleia tricolore o Cespuglio Farfalla

Buddleia tricolore

Questa pianta tricolore Non esiste naturalmente in natura, ma è un ibrido. Deriva, ovviamente, dalla Buddleia, un arbusto originario dell'America, dell'Asia e dell'Africa. Esistono non meno di 100 specie di questa pianta. Genere Scrofulariacee

Una delle caratteristiche di questo arbusto è anche la sua altezza, perché l'albero delle farfalle può raggiungere i 3 metri di altezza. 

Notevoli sono anche le sue foglie, di colore verde grigiastro e di forma lanceolata, che crescono da rami lunghi e arcuati. Un capitolo a parte meritano però i suoi fiori, che sono i veri protagonisti di questo esemplare, dalle bellissime sfumature. Roses, bianco e viola

Le fiori tricolori Sono così sorprendenti che le farfalle e altri insetti impollinatori sono attratti dal cespuglio. Una bella formula per goderti questi bellissimi esseri se ti piacciono. Dopotutto, le farfalle sono un animale molto simbolico. 

Cura della Buddleia tricolore

Buddleia tricolore

Date le caratteristiche uniche di questo imponente arbusto, non è insolito che molti dei nostri lettori lo prendano in considerazione coltivare il Buddleia tricolore. E' questo il tuo caso? Allora questa guida sulla sua cura sarà perfetta per te.

La buona notizia di questo arbusto tricolore è che è una specie molto resistente. Si adatta a diversi ambienti e climi, quindi non ti darà troppi problemi quando si tratterà di seminarlo o piantarlo e di prendertene cura affinché cresca magnificamente. Possiamo trovarne infatti esemplari sparsi in tutto il mondo, anche in climi lontani dalle loro origini asiatiche e africane. 

L'unica cosa che dovremmo evitare per questa specie è il freddo eccessivo. Se la coltiviamo in un clima troppo freddo possiamo subire la perdita delle foglie, nonostante sia una specie sempreverde che non perde mai la muta o, comunque, non rimane senza fogliame. A meno che, come abbiamo detto, la temperatura non sia troppo bassa.

Dove localizzare la buddleia tricolore

El l'albero delle farfalle ha bisogno di molta luce. Non importa se è in pieno sole o riceve luce indiretta, ma richiederà molta illuminazione. Tuttavia, se la zona del tuo giardino dove prevedi di posizionare la buddleia prevede solo ombra parziale, potrebbe funzionare anche.

D'altra parte, è una specie che sopravviverà bene finché il terreno avrà un buon drenaggio. Se oltre ad essere scolato è leggermente alcalino, meglio ancora, perché diventerà più bello.

Esigenze irrigue di Buddleia tricolore

Buddleia tricolore

Questa è una pianta che richiederà poche annaffiature, quindi riserva l'acqua e non sprecarla con la buddleia tricolore. Innaffia più frequentemente i primi anni, finché il cespuglio non sarà cresciuto. Successivamente, riduci le annaffiature e fallo solo quando la pianta è secca, molto occasionalmente in inverno e in autunno. 

Dovrei concimare la Buddleia?

Un po' di bene non fa mai male materiale organico. Nel caso specifico della buddleia riservare per la tarda primavera e inizio autunno. Sappiamo che, in genere, si consiglia di concimare in primavera, ma in questa specie avviene il contrario. 

La Buddleia tricolor va potata?

Per mantenerlo al meglio è consigliabile potare all'arrivo della primavera e prima che appaiano i nuovi fiori stagionali. Rimuoveremo non solo i fiori secchi e appassiti, ma anche i rami secchi. 

Benefici ecologici di Buddleia

Non solo è facile da curare ed è bello sia visivamente che olfattivamente, ma buddleia è benefica per l'ambiente. Grazie ai suoi colori e al suo profumo inebriante, il cespuglio di farfalle serve ad attirare insetti impollinatori di ogni tipo. 

Parassiti e malattie di Buddleia

Buddleia tricolore

La Buddleia non è esente dalla sofferenza parassiti e malattie. Fin dalla giovane età sarà esposto ad afidi e ragni rossi. È opportuno prestare molta attenzione per individuare i primi sintomi di invasione di un eventuale parassita e poter agire immediatamente, minimizzando così i danni. 

Se noti la presenza di qualche parassita, applica a insetticida ecologico ed essere persistenti nel trattamento, per evitare che si ripresenti. 

D'altro canto, evitando eccessive annaffiature si possono combattere parassiti, funghi come l'oidio e malattie comuni delle piante come il marciume radicale. 

Decora i giardini con Buddleia tricolore

Dopo aver conosciuto il albero delle farfalle, capirai perché un arbusto come questo è ideale per decorare giardini e far sembrare questi spazi pura fantasia. Puoi riempire le tue aiuole con queste specie e abbinarle, se preferisci, ad altre piante con caratteristiche simili come ad es rosales o lavanda. Queste specie richiedono cure simili in termini di luce e annaffiature e potranno convivere perfettamente.

È inoltre necessario potare il Budlleia tricolore, in modo che diventi più forte e, inoltre, se viviamo in una zona molto ventosa, potiamo la parte superiore, per evitare che il vento spezzi i rami e causi danni al cespuglio. Sarebbe un peccato, dopo tanti sforzi per prendersene cura. 


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.