Crisantemi, caratteristiche e cura

Crisantemi

I crisantemi Costituiscono un genere vegetale all'interno del quale si contano circa 30 specie diverse, originarie delle regioni dell'Asia e dell'Europa. Grazie ai loro fiori sorprendenti, queste piante sono diventate popolari in tutto il mondo.

Sono una buona alternativa da piantare in giardino, da mettere in vaso per decorare il balcone di casa, e danno buoni risultati anche come piante da interno. Pertanto, vale la pena saperne di più su di loro.

Origine e habitat naturale dei crisantemi

Da dove vengono i crisantemi?

La maggior parte delle specie di crisantemi Sappiamo che provengono dalla Cina e dal Giappone, dove da secoli vengono coltivati ​​e apprezzati per la loro grande bellezza. Questa pianta, infatti, è stata selezionata e migliorata nel corso degli anni, dando origine ad un'ampia varietà di forme, dimensioni e colori, ma senza perdere in ogni caso l'essenza che la rende unica.

Nel suo habitat naturale, Il crisantemo cresce in un terreno ben drenato e nelle zone dove riceve una moderata quantità di sole.

Oggi, crisantemi Sono coltivati ​​in tutti gli angoli del mondo, essendo uno dei fiori più popolari nel settore della floricoltura.

Poiché è una pianta facilmente adattabile e nella quale troviamo una grande varietà di specieÈ una buona opzione per decorare giardini e spazi interni.

Caratteristiche dei crisantemi

Le qualità dei crisantemi.

Abbiamo già accennato al fatto che all'interno della famiglia dei crisantemi esistono numerose varietà, ma tutte hanno alcune caratteristiche in comune che ci permettono di renderci conto che siamo di fronte a un crisantemo.

Presta attenzione a queste domande:

  • Altezza. Può variare parecchio a seconda della varietà in questione. Alcune piante misurano solo pochi centimetri, mentre altre possono superare il metro di lunghezza. Esistono anche varietà più compatte ideali per la coltivazione in vaso, mentre altre sì una crescita più rigogliosa e danno risultati migliori nei giardini.
  • Fogli. Le foglie dei crisantemi sono abbastanza facilmente identificabili grazie al loro aspetto lobato o dentato di colore verde scuro. Tuttavia, sia la forma che il colore possono variare leggermente a seconda della specie e della varietà di crisantemo che stiamo osservando.
  • Fiori. I fiori sono la caratteristica più distintiva del crisantemo. Possono essere semplici, doppi, oppure con una particolare forma a pompon. E ci sono diverse dimensioni e colori che vedi.da quelli più classici come il bianco o il rosa al viola e al bronzo. Esistono anche varietà bicolori, che hanno il centro più scuro che produce un interessante contrasto con i petali esterni.
  • Stelo. Il fusto di questa pianta può ramificarsi in alcune varietà. Ci sono anche specie che hanno steli più lunghi e più forti di quelli comuni, che sono quelle che Sono utilizzati per introdurre il fiore di crisantemo nei bouquet e nelle composizioni floreali.
  • Proprietà. Questa pianta è caratterizzata da un apparato radicale fibroso che si estende nel terreno per fornire un buon sostegno e assorbire i nutrienti.
  • Struttura. Alcune varietà si distinguono per le foglie morbide e delicate, mentre altre hanno foglie più spesse e ruvide.

Fioritura del crisantemo

Come abbiamo sottolineato in precedenza, ilI colori dei crisantemi possono essere molto vari. e diventare piuttosto originale. A parte questo, ci sono alcune domande importanti sulla sua fioritura di cui dovresti tenere conto.

Stagione di fioritura

Nella maggior parte delle specie di crisantemo avviene tra la fine dell'estate e l'autunno, quando le giornate cominciano ad accorciarsi. Perché è proprio questo diminuzione delle ore diurne che la pianta riceve e che ne stimola la fioritura.

Durata della fioritura

A differenza di altre piante che perdono presto i fiori, i crisantemi mantengono la fioritura per diverse settimane. E Lo fanno in un momento in cui le altre piante non fioriscono più, Questo è uno dei motivi per cui queste piante sono così apprezzate nel campo del giardinaggio.

Cura durante e dopo la fioritura

Mentre la pianta è in fiore dobbiamo cercare di annaffiarla regolarmente, applicare una fertilizzazione moderata e rimuovere i fiori appassiti per favorire la comparsa di nuovi fiori.

Fiori morti, pianta entra nella fase di latenza o periodo di riposo. In questo periodo possiamo potarlo e modellarlo, in modo che cresca forte e sano all'arrivo della primavera.

Cura del crisantemo

i crisantemi lo sono piante abbastanza resistenti e adattabili. Ma per per poter godere della bellezza della sua fioritura in tutto il loro splendore è opportuno riservare loro alcune cure basilari.

Condizioni di illuminazione

I crisantemi hanno bisogno di una buona quantità di luce solare ogni giorno per crescere e fiorire correttamente. La posizione perfetta per questa pianta è quella in cui riceve circa sei ore di luce intensa ogni giorno, ma indirettamente.

Se vivi in ​​una zona con estati molto calde, è consigliabile che il crisantemo riceva ombra durante le ore più calde della giornata. Ciò eviterà che le sue foglie brucino.

Mezzo di semina

La cosa migliore per questa pianta è un substrato ben drenato e ricco di materia organica. In termini di pH, pur adattandosi bene a diversi terreni, È preferibile che le radici siano in un terreno da leggermente acido a neutro.

Crisantemi d'irrigazione

come innaffiare un crisantemo.

Questa pianta ama l'umidità, ma senza eccessi. È importante che il supporto sia uniformemente umido, ma in nessun caso si ristagni d'acqua. Irrigazione Deve essere eseguito quando lo strato superiore del supporto È asciutto al tatto.

L'ideale è annaffiare la pianta alla base, evitando che le foglie si bagnino, in modo che non compaiano funghi.

fecondazione

Durante la stagione di crescita, che avviene tra la primavera e l’estate, È possibile applicare un fertilizzante bilanciato. Con la fine dell'estate si consiglia di ridurre la concimazione.

Potatura delle piante

Come dicevamo prima, durante la fioritura possiamo eliminare i fiori appassiti stimolare la produzione di più fiori.

Alla fine della fioritura, o all'inizio della stagione di crescita, Possiamo potare le punte dei germogli per stimolare una crescita più compatta.

Con queste semplici attenzioni renderai bellissimi i tuoi crisantemi. Hai il coraggio di fare il test e dirci i risultati?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.