Caratteristiche e cura del basilico santo

Ocimum basilicuma chiamato basilico santo

El Ocimum basilicuma chiamato basilico santo che è anche conosciuto con il nome di Tulasi oa sua volta come Tulsi, lo conosciamo come un'erba culinaria con una lunga tradizione e che è stato stabilito nella medicina ayurvedica.

Ha la sua origine in India e oggi è coltivato in tutti i paesi del mondo. Ha un odore abbastanza gradevole, che si dice abbia la capacità di allontanare le zanzare e per questo motivo è una delle varietà che vengono utilizzate molto di frequente come pianta da giardino.

Caratteristiche del basilico santo

Caratteristiche del basilico santo

Nei climi caldi così come in quelli tropicali, questa è una pianta che cresce e ha una lunga durata, tuttavia e nei paesi europei, come quelli del Nord America, questa è una pianta considerata abbastanza resistente.

Questa pianta apprezza il fatto che la luce solare le dia molta luce solare diretta, tuttavia ha la capacità di resistere luce solare filtrata Come i luoghi con mezz'ombra ed è che allo stesso modo che avviene con le altre piante di basilico, necessita di un terreno sufficientemente drenato.

Il momento giusto per seminare questa pianta è durante gli ultimi giorni di primavera fino all'inizio dell'estate, quando il Le temperature diurne e notturne non sono solitamente inferiori a 10 ° C.

Ci due tipi di basilico santo, quello che è un po 'più morbido in un colore più bianco o nella sua differenza di un tono verde chiaro e uno che è di colore rosso con un sapore molto più deciso.

Le foglie come i gambi della varietà rossa hanno una gamma di colori viola.

Le foglie di queste due varietà sono generalmente di dimensioni inferiori rispetto a Basilico dolce mediterraneo e sono diventati chiusi invece di avere bordi lisci. Gli steli di questa pianta così come le foglie sono leggermente ricoperti da peli piuttosto piccoli.

Questa è un'erba con molto aroma come abbiamo già menzionato sopra e può raggiungere un'altezza di circa 70 cm.

Le foglie della pianta sono opposte con a aspetto che può essere ovale o in alcuni casi ellittica, lunga circa cinque centimetri, con formazione di dentini piccoli e violacei se ha la possibilità di crescere alla luce diretta del sole. I fiori di questa pianta si trovano in spighe terminali lunghe circa 10 cm, con una corolla di colore bianco che raggiunge i tre millimetri che presenta circa quattro stami totalmente dinamici.

Prendersi cura del basilico santo

Prendersi cura del basilico santo

Basilico santo come le altre varietà di basilico, richiede molta cura che sono basilari e ci permetteranno di coltivarlo nel migliore dei modi nella nostra casa.

La prima cosa di cui abbiamo bisogno e ciò che è più basilare, è una terra che abbia molta fertilità, ottima irrigazione e abbastanza luce solare per la migliore crescita. In particolare, dobbiamo essere molto vigili oltre a offrirti la migliore protezione direttamente dal gelo, così come con temperature molto rigide. Se usiamo troppa acqua al momento dell'irrigazione, commetteremo un grave errore, poiché sarà di grande interesse che il terreno rimanga sempre umido ma evitando la formazione di pozzanghere.

Il modo migliore per risolvere questo problema è offrire uno scarico per poter mantenere la pulizia della pianta, così come sarà il più indicato innaffia solo il terreno evitando di toccare le foglie della pianta.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.