Cardi

immagine di un cardo con un fiore aperto

Il cardo, cynara carduncolo, è una pianta vegetale che appartiene alla famiglia AsteraceaeIl cardo e il carciofo sono oggi considerati come due varietà orticole del cardo selvatico. Questa è originaria dell'Europa mediterranea e del Nord Africa ed è una delle piante più antiche che esistono e che erano state abbandonate, ma oggi tornano con grande forza.

Inoltre, il cardo non è solo buono nel sapore e povero di calorie, ma è anche molto decorativo.

Caratteristiche

pianta selvatica con fiore viola

Nel suo primo anno di vita questa pianta genera una rosetta Ha foglie enormi che possono misurare fino a un metro di lunghezza e 0,6 metri di larghezza e che è profondamente divisa.

Sono subspinose, pennate e con una parte inferiore biancastra oltre che tomentosa ha nervature abbastanza pronunciate. Nel suo secondo anno di vita e dal centro della rosetta si produce uno stelo che è nervato, con una misura di circa 150 centimetri di altezza approssimativamente e dove in alto si dirama.

È enorme capolini che sono responsabili della produzione di carciofi ed ha fiori che sono tubolari e detti fiori di un bel colore violetto, con tessitura piumata e sessile che sono disposti sulla sommità del ricettacolo, essendo questo piuttosto carnoso e circondato da brattee ovali ed anche appuntite. Il frutto del cardo è una specie di a tono marrone scuro con un pennacchio che ha una consistenza setosa.

I gambi del cardo possono essere ricoperti da molte spine, così minuscole da essere appena visibili e può causare un dolore piuttosto considerevole quando vengono a contatto con la pelle. Diverse colture prive di spine sono state sviluppate in modo che questo inconveniente possa essere superato in questo modo.

Coltivazione del cardo

Si effettua solitamente nel mese di aprile o maggio direttamente in campo, su terreno abbastanza fertile, opportunamente preparato e soffice. In terreni abbastanza argillosi è meglio farlo sostituire un po 'di sporco con uno molto più morbido per posizionare i semi molto meglio. Dovrebbero essere posizionati circa tre o cinque alla volta, poiché non possono essere seppelliti eccessivamente.

Piante largamente separate e con una crescita abbastanza lenta, permettono a questo raccolto di essere intervallato da spinaci, lattuga o ravanello. È necessario concimare il cardo in modo conveniente e provvedere all'irrigazione nei mesi estivi, con l'obiettivo che i fusti siano molto più larghi e molto più carnosi.

Nelle zone a clima freddo, in certe occasioni può essere conveniente piantare il cardo in vaso durante il mese di maggio e successivamente. trapiantarli nel terreno allo stesso modo della semina diretta.

Utilizza

I gambi e gli steli vengono mangiati sbollentando durante la tostatura e di solito vengono cotti. I capolini possono essere utilizzati nelle preparazioni che includono i carciofi. Ha anche proprietà coagulanti per la produzione della cagliata di alcuni formaggi iberici. D'altra parte, è possibile ottenere biodiesel attraverso l'olio che viene estratto dai suoi semi, che rispetto alla composizione è abbastanza simile ai semi del girasole.

Varietà

Cardo mariano

Caratteristiche del cardo mariano

El Cardo mariano o marianum Silybum È una pianta erbacea che appartiene alla famiglia dei Asteraceae e ha la sua origine nel Mediterraneo. Le foglie di questa pianta hanno una forma ovale e una misura di circa 30 centimetri; i suoi basali sono distribuiti a forma di rosetta, i bordi hanno lobi irregolari così come le spine, di colore verde brillante con nervi bianchi e di misura compresa tra 20 e 180 centimetri.

I fiori hanno un colore rosa intenso, sebbene possano anche essere der a blu violaceo che di solito compare nel secondo anno, misurando fino a otto centimetri di diametro.

Ha brattee esterne che Hanno la forma di una punta ricurva con spine laterali. Quelli medio-esterni hanno spine piccole vicine ad una specie di apice anch'esso spinoso. Hanno bisogno di un letto per la semina preparato, morbido, livellato e privo di erbacce, poiché a differenza di altri tipi di varietà di cardi questo può contaminare il prodotto.

È raccomandato procedere alla semina nei mesi autunnali, in linee che hanno una distanza compresa tra 60 e 70 centimetri. La profondità che deve avere il terreno deve essere omogenea in modo che le piante possano emergere in modo uniforme, quindi basterebbero circa due centimetri. I tonchi sono insetti che possono causare danni piuttosto gravi. Per rimuoverli puoi usare un buon controllo chimico che include alcuni insetticidi sistemici, in quanto dà ottimi risultati.

Il cardo borriquero

pianta selvatica chiamata cardo borriquero senza fiore

El Onopordum acanthium o anche conosciuto con il nome di cardo bovino, come il carciofo ansarina o borriquera, è una pianta che fa parte della famiglia Asteraceae  e che ha avuto l'opportunità di naturalizzarsi in ciascuno dei continenti. Le sue enormi dimensioni, le foglie e il fusto che è densamente peloso con peli bianchi e il capitoli che hanno un colore magenta, rendono questo cardo uno dei più sorprendenti e belli.

Può misurare tra 50 e 200 centimetri. Il suo fusto è ricoperto da spine piuttosto forti, larghe alate, di tessitura ruvida, densamente pelose e con peli bianchi che lo ricoprono.

I fiori sono disposti in capitoli che danno l'impressione di avere un unico fiore, con una misura di circa quattro a sette centimetri di larghezza, che è circondato da brattee. Le sue foglie sono disposte alternativamente e non hai un picciolo e la sua lama ha una forma ovale con denti abbastanza grandi e ricoperta da spine.

In medicina era usato come una sorta di diuretico, emmenagogo, febbrifugo, come stimolante e come ipotensivo. Ma era anche usato come antisettico per la pelle, in quanto è ottimo per curare dermatiti, ustioni, eczemi, piaghe e ferite. Nel cibo vengono solitamente preparati come gli asparagi quando i loro gambi sono teneri. Le foglie una volta sbucciate può essere cucinato come le verdure, le radici sono così tenere da poter essere lessate per essere servite con il burro.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.