Casuarina, alberi molto resistenti

Le casuarine crescono in terreni poveri

Immagine - Flickr / Harry Rose

Le Casuarina Sono alberi che ricordano molto i pini e altre conifere, ma che in realtà non hanno nulla a che fare con loro. Crescono naturalmente in Australia e nelle isole del Pacifico, ma è stato dimostrato che resistono a gelate leggere, in particolare la specie C.equisetifolia, che è spesso piantato per le strade e nei giardini a clima temperato poiché tiene fino a sette gradi sotto zero.

Sono spesso chiamati con i nomi di quercia femmina, Palo Hierro o Palo res. Li vuoi conoscere?

Caratteristiche della Casuarina

Le Casuarina sono piante sempreverdi, cioè loro rimangono sempreverdi, con un tasso di crescita medio-veloce. Le sue foglie sono sottili e lunghe, fino a 20 cm, e sono verdi o verde scuro a seconda della specie. Possono raggiungere un'altezza fino a 30 metri, con un tronco più o meno rettilineo che si spacca man mano che si sviluppa.

Quando saranno cresciuti, ci renderemo presto conto che non sono affatto esigenti. Infatti, può crescere anche in terreni salini e in luoghi dove le precipitazioni sono scarse. Per questo motivo, se vivi vicino alla costa, è altamente consigliato piantarne alcuni (o alcuni) esemplari, in quanto proteggeranno anche il giardino dal vento.

Tipi di Casuarina

Il genere è composto da circa 15 specie diverse. Tuttavia, pochissimi vengono coltivati ​​​​nei giardini:

Casuarina cunninghamiana

Riceve i nomi di quercia di fiume, pino australiano o semplicemente casuarina. Cresce allo stato selvatico nel Queensland e nel New South Wales e può affermare di essere il più alto del genere: raggiunge i 30 metri di altezza, mentre il resto resta al di sotto dei 25 metri. Ha una corona piramidale e rami verdi, simili a quelli sviluppati dai pini. Resiste fino a -10ºC.

Casuarina equisetifolia

La Casuarina è un albero australiano

Immagine - Flickr / Tony Rodd

Conosciuto come pino australiano, pino di Parigi, coda di cavallo casuarina o albero della tristezza, questa specie di albero è semideciduo, il che significa che non perde tutte le foglie. È originario dell'Australia, ma anche del Myanmar, Bangladesh, Thailandia, Polinesia e Malesia. Raggiunge un'altezza approssimativa di 25 metri, e può ramificarsi a bassa altezza da terra. È molto resistente alla salinità e resiste anche fino a -7ºC.

Glauco Casuarina

La Casuarina glauca ha rami verde-bluastri

Immagine - Wikimedia / John Tann

La Glauco Casuarina è un albero quello cresce sulla costa orientale dell'Australia fino a un'altezza di circa 15 metri. È una pianta molto interessante, poiché le sue radici stabiliscono un rapporto simbiotico con il batterio Frankia, che fissa l'azoto al terreno. Resiste fino a -5ºC.

casuarina obesa

L'obeso Casuarina è un albero

Immagine – robertowelltrees.org

È conosciuta come la quercia di palude ed è originaria del New South Wales e Victoria, in Australia. Raggiunge un'altezza massima di 10 metri, anche se può rimanere come un piccolo albero di 5 metri o anche più in basso, a seconda di dove si trova. Tollera i terreni argillosi e salini e resiste fino a -5ºC.

Casuarina rigorosa

La Casuarina stricta è una pianta semiperenne

Immagine - Wikimedia / KENPEI

È una specie conosciuta con il nome comune di casuarina pendolare. È originaria dell'Australia e raggiunge un'altezza massima di 10 metri. Il tronco è tortuoso, e presenta una chioma tondeggiante composta da rami verdi che svolgono la fotosintesi. Può essere coltivata senza problemi in terreni poveri, così come in quelli salini. Resiste fino a -5ºC.

Quali sono le cure che devono essere loro riservate?

Per averli splendidi bisogna tenere conto di alcune cose, che sono:

Posizione

È importante che siano piantati in un'area dove ricevono la luce solare diretta.. Sebbene non siano considerati alberi con radici pericolose, è consigliabile piantarli a una distanza minima di 5 metri da qualsiasi costruzione per poter crescere bene.

Irrigazione e abbonato

Durante il primo anno vanno annaffiate 2 o 3 volte a settimana in estate e meno nel resto dell'anno, in questo modo il suo apparato radicale si abituerà meglio alle nuove condizioni di crescita. Dal secondo, i rischi saranno distanziati.

Non è necessario pagare, ma si può fare in primavera e in estate utilizzando fertilizzanti organici, come letame di vacca o guano.

Potatura

Le casuarine non sono piante da potare, perché così facendo si ridurrebbe notevolmente il loro valore ornamentale. comunque si puoi rimuovere i rami morti o spezzati in autunno o nel tardo inverno.

Moltiplicazione

Si moltiplicano per seme in primavera. Questi sono seminati in vasi con substrato di coltura come queste, ricoprendoli con uno strato molto sottile di terriccio, e poi ponendoli all'aperto, in pieno sole. Affinché tutto vada liscio, è consigliabile trattarli con uno spray fungicida una volta ogni 15 giorni, poiché ciò renderà difficile per i funghi danneggiarli.

Parassiti e malattie

Sono molto, molto robusti. Tuttavia, se crescono in terreni poco drenati, funghi y oomiceti Approfitteranno del minimo segno di debolezza per attaccarne le radici. Inoltre, il cingolato si possono mangiare i rami giovani.

piantagione

le casuarine vengono piantati nel terreno a fine inverno, quando non ci saranno più gelate. Ma sì, dobbiamo aspettare che abbiano radicato bene nel vaso, poiché in questo modo faremo in modo che superino il trapianto senza problemi. Come sapere?

Ebbene, se le radici escono dai buchi presenti, o se ci sono state per più di 3 anni e quando tiriamo su il tronco, come se volessimo tirarlo fuori dal contenitore, la zolla esce senza cadendo a pezzi, quindi possiamo piantarli nel terreno.

Quali usi ha?

I rami delle casuarine sono verdi

Immagine - Wikimedia / lienyuan lee

Queste piante Sono ampiamente utilizzati per decorare i giardini., sia come campioni isolati che in allineamenti. Ma sono anche interessanti per evitare o prevenire l'erosione del suolo, e vengono realizzati anche bonsai di casuarina.

Le Casuarina sono alberi splendidi, non credi?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Ezechiele Morcillo suddetto

    Cara Monica, avrei bisogno di sapere il periodo dell'anno per il trapianto, perché ho intenzione di acquistare presto delle casuarine. Grazie mille, ottimo blog!

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Ezequiel.
      Il momento del trapianto è in primavera 🙂
      saluti

  2.   Laura suddetto

    Ciao, sono Laura, ho le casuarine nel mio giardino, voglio mettere delle piante sotto e qualcosa che copra rapidamente una recinzione per sicurezza, ma nemmeno l'erba cresce, grazie mille in anticipo

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Laura.
      La Casuarina è una pianta che non lascia crescere nulla al di sotto. Mi dispiace.
      Saluti.

  3.   luglio suddetto

    Ciao! Ho un campo con casuarine di 4 anni che sono alte solo 1 metro o meno. non sono cresciuti. Quando ho comprato il terreno erano già piantati.
    Alcuni sono essiccati ma la maggior parte sono verdi. Di 100 piante, solo 5/6 sono quasi due metri, il resto meno di 1 metro. Hanno una distanza di 3 metri l'uno dall'altro.
    Cosa mi consigliate di fare ????
    Avranno la salvezza?

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao luglio.
      Possono mancare di acqua e / o sostanze nutritive. Consiglio di annaffiarli circa 2 volte a settimana in estate e ogni 7-10 giorni il resto dell'anno. Inoltre, si consiglia vivamente di aggiungere una volta al mese fertilizzanti organici (guano, letame animale erbivoro -se li ottieni freschi lasciarli asciugare al sole per 10 giorni-, compost.
      Pertanto, dovrebbero iniziare a crescere un po 'più velocemente.
      Saluti.

  4.   Luis Carlos suddetto

    Ciao Monica, guarda, ho piantato una casuarina l'anno scorso, è alta circa 2 metri e con un tronco alla base di circa 4 centimetri di diametro, e vorrei piantare un oleandro già grande alto 1 metro e con diversi rami che esce dalla sua base, so che le casuarine non fanno crescere nulla sotto, ma siccome l'oleandro è una pianta molto resistente, potrei piantarlo a una distanza di 3 metri dalla casuarina?
    Grazie per le informazioni sulla pagina e cordiali saluti!
    Luis Carlos

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Luis Carlos.

      Tre metri sono una buona distanza, ma le radici della casuarina e quelle dell'oleandro finiranno per incrociarsi, l'oleandro avrà poi seri problemi.

      Non te lo consiglio. Se avessi o prevedi di ottenere un oleandro più piccolo, del tipo che vale 2 euro o meno, allora potrebbe essere interessante provare poiché, nel caso in cui andasse storto, la perdita non sarebbe troppo grande. Ma se no, no.

      Saluti!

  5.   Luis Carlos suddetto

    Ciao Monica,
    Quindi non pianterò l'oleandro sotto la casuarina, penso che lo pianterò e se pensi non ci saranno problemi circa due metri ad ovest di una robusta grevillea che ora è di circa 4 metri e la base del tronco di 6 centimetri di diametro , così Il sole ti darà bene alle due. Anche se qui a Siviglia e in estate abbiamo avuto per anni un colpo di sole che con una leggera esposizione varrebbe già la pena, infatti, devi posizionare alcune piante in pentole all'ombra, nastri, aloe, ecc., e piantarne altre meglio in zone ombreggiate con il rischio di essere scottati dal sole.
    Saluti e grazie,

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Luis Carlos di nuovo 🙂

      Grevillea e oleandro andranno d'accordo senza dubbio.

      Sì, conosco bene il sole di Siviglia (buona parte della mia famiglia è di lì hehe). A volte non c'è altra scelta che proteggere alcune piante.

      Bene, se hai ulteriori domande, saremo qui.

      Saluti!

  6.   Luis Carlos suddetto

    Ciao Monica,
    Vedo che sai come sta andando il tema dell'estate qui a Siviglia .. Bene, allora la grevillea e l'oleandro diventeranno buoni amici!
    Bene, se ho qualche domanda, te lo direi.
    Grazie ancora e saluti!

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Luis Carlos, di nuovo.

      Sì, in linea di principio non dovresti avere problemi con la grevillea e l'oleandro piantati l'uno vicino all'altro.

      Oks, beh niente, eccoci qui 🙂

      Saluti!

  7.   Catalina suddetto

    Ciao Monica… volevo sapere come si riproduce la casuarina… sai se puoi tagliare un rametto giovane e metterlo a radicare o ci saranno altri metodi?

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Catalina.
      Le casuarine si moltiplicano solo per semi. qui spieghiamo come.
      Saluti!