Queste sono le colture più redditizie che potresti coltivare

colture più redditizie

Forse hai un piccolo pezzo di terra che vorresti coltivare. O forse ti dedichi all'agricoltura, o stai per iniziare, e Vuoi sapere quali sono le colture più redditizie per ottenere il massimo dal tuo lavoro.

Comunque sia, con i dati del 2022 e del 2023, e così via annualmente, potresti scoprire quali sono quelle colture che ti offrono i maggiori vantaggi. Vuoi incontrarli? Quelle raccolte di seguito.

Colture più redditizie, come vengono misurate?

coffee_crops

Ti sei mai chiesto perché alcune piante sono considerate colture più redditizie e altre no? In realtà, ha a che fare con il profitto che generano.

Vedi, un raccolto è redditizio se il costo che dedichi a questa pianta, da quando la pianti (vale la ridondanza), fino a quando non la raccogli, è inferiore ai benefici e alla redditività che ne ottieni.

All'interno di queste spese, è necessario tenere conto non solo del costo delle piante, ma anche del costo dell'acqua, del tempo umano, di prodotti come fertilizzanti, fertilizzanti e prodotti fitosanitari... E tenere conto anche di una previsione per ciò che può accadere (pioggia, fuoco, parassiti...).

Per questo esiste una formula, il cosiddetto ROA la cui formula è la seguente:

ROA= (utile / asset)*100

Se il valore è positivo, significa che l'investimento è stato adeguato e che quello che hai piantato è una delle colture più redditizie che potresti scegliere. Ma se è negativo, allora hai un problema, perché perderai denaro.

Quali sono le colture più redditizie?

campo

Come vi abbiamo detto in precedenza, vi forniremo dati basati su quelli del 2022 e sulla prospezione che è stata fatta per il 2023. Sulla base di questi, le colture più redditizie sarebbero le seguenti:

Olivo

Se hai una piantagione più o meno grande, piantare alberi di ulivo può essere una delle migliori opzioni, soprattutto perché la Spagna è il principale produttore ed esportatore. E Non importa se sono olive da mensa (quelle che si mangiano) o per fare l'olio d'oliva (tieni presente che di solito è costoso). In totale, le tonnellate di olive 1270000 vengono prodotte ogni anno nel paese, essendo l'Andalusia dove c'è la produzione maggiore.

In base a questo, non c'è dubbio che gli ulivi possano essere una buona opzione, soprattutto se si applica il sistema superintensivo, che aumenta la produzione.

Mandorla

Non ci avresti pensato, vero? Tuttavia, da tempo c'è una grande richiesta di questo frutto, e quindi è una delle colture più redditizie in Spagna (era nel 2022 e lo sarà nel 2023).

Inoltre, Non c'è nemmeno tanta concorrenza, soprattutto perché non abbiamo così tanta domanda (anche se si vede già che questo sta cambiando). Tieni presente che in questo momento la Spagna è il terzo paese in termini di produzione e il secondo in termini di esportazioni.

pistacchio

E rimaniamo con le noci, perché un'altra delle colture più redditizie che potresti prendere in considerazione sono i pistacchi, che negli ultimi anni sono stati sempre più richiesti.

Certo, a differenza delle altre colture, questa è qualcosa di più "speciale" e necessita di condizioni adeguate per poterla coltivare e non morire lungo il percorso. Ecco perché, per ora, solo la California e l'Iran sono i maggiori produttori e distributori.. Ma se puoi dargli quelle condizioni, sappi che ha un prezzo al chilo abbastanza alto (solo mezzo ettaro e 1000 chili di pistacchi possono darti circa 6000 euro).

avocado

Finiamo con le colture più redditizie con l'avocado. Da quando molti medici, celebrità, influencer hanno dichiarato che l'avocado è ottimo per la salute, la richiesta è aumentata. E basta guardare quanto costa nei fruttivendoli e nei supermercati per sapere che può essere molto redditizio coltivarlo.

Certo, come il pistacchio, ha bisogno di un clima particolare e di condizioni precise per svilupparsi. Ma se puoi darli a loro, potresti trarne molti benefici.

E se ho poca terra?

Semina del mais

È possibile che tu non abbia un grande appezzamento di terreno e che molte delle colture più redditizie che ti abbiamo proposto non siano proprio l'opzione migliore per te. O forse quello che hai è un grande giardino e hai scelto di piantare qualcosa e risparmiare così sul carrello. Comunque sia, ci sono anche colture che possono essere molto redditizie.

Cos'è questo? Li dettagliamo per te.

ortaggi a foglia

Stiamo parlando, ad esempio, di lattuga, bietole, spinaci… Sono colture che non occupano troppo spazio, potendo anche essere piantate in vaso o in fioriere, e crescono in spazi molto ridotti (anche su balconi e terrazzi).

A loro volta possono essere utilizzati per cucinarli e per gustare cibi più naturali e sani (e per inciso si evita di doverli acquistare con i prezzi elevati che hanno).

Alberi da frutta

Alberi da frutto come aranci, limoni, susini, meli... sono un'altra opzione. In commercio troverai infatti piccoli alberi da frutto, ideali per giardini più piccoli., che si svilupperanno in modo molto adeguato (a patto che tu soddisfi i loro bisogni) e farai in modo che ti diano dei frutti in modo da non dover comprare nei negozi.

Inoltre, nel caso dei limoni, ti daranno tutto l'anno, e già ti diciamo che sono molto più buoni di quelli che compri nei fruttivendoli.

Piante aromatiche e medicinali

Nel primo caso, con quelle aromatiche, puoi piantare prezzemolo, timo, rosmarino, menta... e tienili sempre accanto alla cucina in modo che, quando ne hai bisogno, prendilo dalla pianta stessa e usalo per cucinare. Noterai la differenza quando lo proverai.

Per quanto riguarda le piante medicinali, puoi coltivare camomilla o altri infusi medicinali. Certo, devi consumarli, altrimenti potrebbe non valerne la pena.

altre piante

Ad esempio, pomodori, carote, patate... Sono opzioni che ti permetteranno di avere raccolti redditizi, ma per la tua produzione e per un po' (anche se se hai una serra potresti considerare di metterli tutto l'anno).

Ora che Sai già quali sono le colture più redditizie, avrai il coraggio di iniziare a piantare e coltivare?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.