Come realizzare orti urbani

come fare orti urbani

Negli ultimi anni, gli orti urbani sono diventati una tendenza. Questi spazi ecologici ti consentono di coltivare diversi tipi di frutta, verdura e verdura nel comfort di casa tua, soprattutto sul terrazzo o sul tetto. Se hai abbastanza spazio e vuoi imparare come fare orti urbani, ti insegneremo quali sono i migliori trucchi per farlo.

In questo articolo ci dedicheremo a raccontarti come realizzare gli orti urbani, cosa dovresti tenere in considerazione e come sfruttarlo al meglio.

Come realizzare gli orti urbani: passo dopo passo

consigli per realizzare orti urbani

Posizione e specie

La prima e più importante cosa da considerare è la posizione. Devi avere un posto abbastanza grande e con una posizione adatta poiché può essere convertito nella base di tutte le tue piante. Questo luogo deve garantire un'illuminazione sufficiente affinché le piante possano svilupparsi in buone condizioni.

Terrazze, finestre o balconi possono essere luoghi ideali per piantare piante. È meglio se il giardino si trova in una zona illuminata, esposto a sud per sfruttare le ore massime di sole (8-10 ore di luce). Inoltre, se possibile, si consiglia di proteggerlo dalle correnti d'aria.

Prima di creare un orto urbano, dovresti considerare cosa piantarci dentro. Se sei un principiante, è meglio scegliere le verdure più facili da coltivare perché daranno i migliori risultati e generalmente non sono gravemente colpite da malattie e/o parassiti.

Le colture più semplici tendono ad avere cicli brevi e possono essere piantati per la maggior parte dell'anno. Alcuni di loro sono: barbabietole, lattuga, ravanelli, aglio e cipolle. Se vuoi saperne di più sui tipi di colture che possono essere coltivate nel tuo orto urbano, ti consigliamo di consultare il programma di semina, che ti aiuterà a capire cosa piantare in ogni periodo dell'anno.

Contenitori per piantare

A seconda delle dimensioni del balcone, terrazzo o terrazzo, dovresti scegliere diversi tipi di vasi da fiori o contenitori per allestire un orto urbano. Quasi tutto può essere coltivato in un contenitore profondo da 7 a 15 cm (carote, pomodori, fagioli, mais, piselli, zucca, ravanello, melanzana, cetriolo, basilico, menta…), considerando che le radici non sono grosse.

D'altra parte, sebbene i vasi di terracotta siano più pesanti, sono migliori di quelli di plastica perché rispettano la temperatura della terra. Vasi o tavoli da giardino sono altre buone opzioni, è importante che abbiano un buon sistema di drenaggio. Il drenaggio è la capacità del suolo e del substrato di poter filtrare l'acqua piovana o di irrigazione. È essenziale che le piante possano avere buon drenaggio dove sono piantati in modo che l'acqua non si accumuli. Se l'acqua si accumula troppo e costantemente può causare il marciume delle radici.

Come realizzare orti urbani e piante

tavolo coltivazione

Una volta che hai già condizionato il luogo, il tipo di substrato, lo spazio e l'orientamento, è il momento di iniziare a pensare di iniziare a seminare quelle specie che hai scelto in precedenza. Puoi seminare direttamente in giardino o seminare in piccoli contenitori che servono a generare piccole piantine che vengono poi incorporate nel giardino. Questi contenitori sono conosciuti con il nome di campus.

Alcuni ortaggi come rape, carote o rape non possono essere trapiantati e devono essere seminati. Sebbene altre verdure (come lattuga, cipolle o pomodori) possano essere seminate direttamente, si consiglia di trapiantare le piantine. Quando vai a trapiantare i raccolti dell'orto cittadino, devi tener conto della cura delle sue radici. Idealmente, dovresti praticare un grande foro e premere delicatamente il substrato attorno alla pianta in modo da poter iniziare a annaffiare.

Il successo del tuo orto urbano dipende dal substrato che utilizzi. Per questa ragione, il più consigliato è il compost, un substrato organico al 100% che contiene una miscela di detriti forestali e letame.

Manutenzione

piantagioni domestiche

Gli orti urbani necessitano di una corretta manutenzione per produrre risultati soddisfacenti. Nei seguenti punti, ti mostreremo gli aspetti principali che devono essere presi in considerazione nella manutenzione degli orti urbani. Le piante si nutrono dei nutrienti minerali del substrato, che vengono estratti attraverso le radici. Questi nutrienti di grande valore per le colture da orto urbano includono fosforo, magnesio, rame e ferro.

Sebbene non sia necessario aggiungere alcun fertilizzante all'inizio, dovresti aspettarti che i nutrienti si esauriscano in futuro. Perciò, bisognerebbe aggiungere più compost. Si consiglia infatti di pagare almeno due volte l'anno.

Così come il substrato è uno dei fattori che dipendono dal successo del tuo orto urbano, lo è anche l'irrigazione. Per un'irrigazione precisa, si consiglia di installare un sistema di irrigazione a goccia, perché attraverso di esso possiamo sapere che quando l'acqua inizia a scorrere sotto il tavolo, l'irrigazione è finita. La frequenza di irrigazione dipende dal periodo dell'anno e dal numero di piante nel giardino. Ad esempio, in estate, è necessario annaffiare due o tre volte al giorno.

Per evitare di danneggiare il tuo orto urbano, dovresti osservarlo frequentemente. Se sei infestato da parassiti, i trattamenti chimici sono sconsigliati perché spesso sono tossici e non rispettano i nemici naturali dei parassiti. Alcuni dei parassiti più comuni sono: afidi, larve defogliatrici o oidio.

Vantaggi degli orti urbani

Gli orti urbani hanno numerosi vantaggi sia per l'ambiente che per noi. Elenchiamo quali sono i principali:

  • Coltiviamo il nostro cibo e sappiamo cosa mangiamo nel nostro giardino.
  • riscopriamo l'aroma e il sapore di frutta e verdura.
  • Se abbiamo un giardino in casa, possiamo migliorare la nostra dieta mangiando in modo più sano.
  • Non contribuiamo all'aumento dell'agricoltura intensiva e degli alimenti geneticamente modificati.
  • Miglioriamo la biodiversità e la qualità dell'aria della città (sebbene su piccola scala, è il nostro contributo allo sviluppo sostenibile della città).
  • Miglioriamo il rapporto con la natura (Comprendiamo il ciclo naturale della terra e il ciclo biologico delle piante e le loro caratteristiche, aumentiamo la nostra comprensione dell'ambiente naturale, ecc.).
  • Fa bene alla nostra salute mentale (è un ottimo antistress) e attività divertenti, rilassanti e salutari.
  • Se fossero orti comunitari sui terrazzi degli edifici, miglioreremmo la nostra convivenza con i nostri vicini.

Spero che con queste informazioni possiate imparare di più su come realizzare gli orti urbani.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.