Come fare un kokedama con la fibra di cocco

Come fare un kokedama con la fibra di cocco

Un kokedama è una pianta che non ha un vaso. Questa è in realtà una palla di muschio dove, all'interno, si trovano le radici della pianta oltre a una miscela di terra e del fertilizzante. Ma cosa succede se ti diciamo che puoi cambiare il substrato per la fibra di cocco? Sai come fare un kokedama con la fibra di cocco?

Se ti piace fare il kokedama, o non l'hai mai fatto prima ma vorresti provare, non devi più usare il terriccio normale. Potresti farlo solo con la fibra di cocco. Ora, devi conoscere tutti i passaggi per farlo bene. Ed è su questo che ci concentreremo questa volta.

Cos'è la fibra di cocco

piante in vaso

La fibra di cocco è un materiale naturale ottenuto dallo strato fibroso che avvolge il frutto del cocco (da cui il nome). Tra le sue caratteristiche c'è l'essere altamente assorbente e avere proprietà di ritenzione idrica, che lo rende Ideale per l'uso in miscele di terreno per migliorare la ritenzione idrica e l'aerazione del suolo.

È inoltre resistente alla decomposizione e agli insetti, quindi può essere utilizzato in alternativa alla torba (che ha un impatto ambientale negativo).

Di cosa dovresti tenere conto per realizzare un kokedama con la fibra di cocco

Ora che hai una visione migliore della fibra di cocco, ti facciamo una domanda: può essere usata per qualsiasi pianta in un kokedama? La verità è che sì e no. Generalmente, kokedama usa piante che non richiedono molta irrigazioneQuindi, immergere la palla di muschio una volta alla settimana e spruzzare acqua ogni x giorni è più che sufficiente.

Ma poiché parliamo di un substrato naturale che trattiene l'acqua, può capitare che ci siano piante che non tollerano un substrato molto umido, come le piante grasse o le cactacee. Anche se ti diciamo già che di solito non succede nulla perché puoi controllarlo in base al peso della palla. Se noti che è troppo pesante, significa che ha ancora acqua e non è necessario annaffiare.

Come fare un kokedama in fibra di cocco

fibra di cocco

Successivamente entreremo nel pratico per darti i passaggi che devi compiere per realizzare un kokedama dalla pianta che è solo quella, invece di usare la terra, quello che si fa è usare la fibra di cocco. Presta attenzione:

Prepara tutti gli oggetti

Pronto a fare un kokedama? Quindi devi avere a portata di mano tutto ciò che utilizzerai per realizzarlo. In questo caso sarebbe:

  • Pianta.
  • Fibra di cocco. Puoi comprarlo intero e tagliarlo da solo, oppure puoi già acquistare la terra fatta di fibra di cocco.
  • Muschio. Questo è facoltativo poiché molti usano la fibra di cocco non solo per il substrato, ma anche per coprirlo e dare un aspetto diverso al risultato che si ottiene con il muschio.
  • Forbici.
  • Corda.

Se hai già tutto pronto, possiamo andare avanti.

Substrato con fibra di cocco

Come vi abbiamo detto prima, la fibra di cocco può essere utilizzata in due modi diversi: sia usandolo per coprire la pianta all'esterno, sia come substrato all'interno.

Se vuoi cambiare la torba (o il substrato che volevi aggiungere) per la fibra di cocco, allora ti lasciamo qui cosa devi fare:

  • Avere a portata di mano: guscio di noce di cocco, un contenitore, acqua, forbici e un coltello.
  • Per il substrato di cocco è necessario utilizzare il guscio di cocco. Per fare questo, prendi il coltello e vai dall'alto verso il basso per rimuovere la fibra. I thread verranno effettivamente fuori. Dovrai metterli in un contenitore. Sii paziente perché ci vorrà un po' di tempo.
  • Se vedi che è troppo grande, puoi tagliarlo in pezzi più piccoli con le forbici. In questo modo, più piccolo è, meglio è perché sarà più leggero e non verrà immagazzinato così tanto.
  • Dopo averlo tagliato intero, puoi farlo aggiungere un po' d'acqua per mescolarla con altra terra, anche se di per sé è più che sufficiente.

Ora, poiché quello che vogliamo è fare un kokedama, dovrai mettere quella fibra di cocco con l'acqua per creare un impasto o una pasta che potrai poi stendere su una superficie piana (ricordati di mettere un foglio di plastica sul tavolo in modo che non macchia.

cavalcare il kokedama

Continuando con il substrato in fibra di cocco, vi abbiamo precedentemente detto che abbiamo bisogno di una pasta da realizzare per poterla stendere su una superficie. Non deve essere molto bello, ma puoi coprire la pianta con esso. Toglierai questo dal vaso con il suo terriccio e tutto il resto, non portarlo via. Mettilo al centro e poi, usando la plastica che hai messo, avvolgi la pianta in modo tale da creare una forma a palla su di essa.

Assicurati che la base rimanga piantata (altrimenti non riuscirai a farla stare dove l'hai messa). Premi un po 'in modo che tutto sia fissato bene. Puoi farlo meglio se estrai la pianta dal vaso con il terreno umido, poiché è più facile lavorare in questo modo.

Coprire con muschio o fibra di cocco

Moss

Il prossimo passo per realizzare un kokedama in fibra di cocco è decidere se vuoi che l'involucro sia in fibra di cocco o muschio. O entrambi. Se è il primo caso, dovrete tagliare del guscio di cocco delle strisce più o meno spesse in modo da ricoprire con esse la pallina che avete realizzato con la pianta. Puoi inumidirli un po 'in modo che rimangano attaccati quando lavori con loro. In questo modo non sarà così difficile per te chiudere tutta la palla. Certo, tieni la corda a portata di mano per sistemare tutto.

Una volta che hai finito, puoi lasciarlo così o metterci sopra del muschio. O metà e metà. Sono opzioni che possono rendere il kokedama più originale, anche se fuori dal comune.

Nel caso in cui utilizziate del muschio, ricordatevi di inumidirlo bene per aiutarlo ad aderire al guscio di cocco che avrete posizionato prima. In questo modo sarà anche più verde e ti darà la possibilità che, se diventa brutto, puoi cambiarlo senza dover annullare l'intera palla kokedama, solo la parte del muschio (che dovrai anche fissare con la corda).

Hai il coraggio di fare un kokedama con la fibra di cocco?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.