Come potare una yucca: quando, tipi e passaggi per farlo

Come potare una yucca

Hai una cassava a casa? Conosciuta anche come manioca o manioca, è una pianta che può crescere fino a diversi metri di altezza. Per questo motivo è importante sapere come potare una yucca poiché questa cura può aiutarti a controllarne sia la forma che le dimensioni, ma la aiuterai anche a crescere e sviluppare nuovi rami e foglie.

Ora, quando è finito? E come? Se anche tu te lo stai chiedendo, allora ti diamo tutte le chiavi in ​​​​modo che tu ne tenga conto. Continua a leggere e vedrai.

Quando dovrebbe essere potata la yucca?

pianta di yucca sul cespuglio

Il momento migliore per potare la yucca è a fine inverno o all'inizio della primavera. Il motivo è semplice ed è che, durante quei mesi, ha una fase di crescita lenta o addirittura interrotta fino a quando le temperature iniziano a salire.

Se poi teniamo conto che stiamo parlando di una pianta tropicale che non ama affatto le basse temperature, allora è normale pensare che con queste bisogna stare attenti. Ma anche con la potatura e che ci siano le gelate o il freddo ritorni perché, essendo più debole, può facilmente ammalarsi.

Passi per potare una yucca

Se hai una yucca in casa e ti sei reso conto che devi potarla, allora ti daremo tutte le chiavi in ​​modo che tu possa farlo nel miglior modo possibile.

Passaggi preliminari: preparate tutto

La potatura non è qualcosa che dovresti fare senza pianificare. Da un lato, devi assicurarti che la pianta che andrai a potare abbia un periodo di potatura adeguato (e coincida con quello in cui vuoi potarla. Dall'altro, devi avere gli strumenti a portata di mano per poter portare a termine il lavoro il più rapidamente possibile senza stressare la pianta.

A seconda di come è la manioca, dovrai utilizzare alcuni strumenti o altri. Naturalmente, devono essere puliti e taglienti per evitare di danneggiare la pianta. Si consiglia di tagliare i rami e le foglie secche, danneggiate o malate, così come quelli che crescono nella direzione sbagliata o che ostacolano il passaggio di luce e aria al centro della pianta.

Inoltre, tieni presente che la manioca contiene un lattice tossico che può irritare la pelle e gli occhi, quindi si consiglia di indossare guanti e occhiali protettivi quando si maneggia la pianta.

Una volta che hai tutto, puoi continuare con il passaggio successivo.

Tipi di potatura

foglie di cassava

Quando poti una yucca, devi sapere che esistono diversi tipi di potatura, più appropriati a seconda dell'obiettivo che vuoi raggiungere.

In generale, i tipi di potatura sono i seguenti:

  • Potatura di mantenimento, in cui dovrai ripulire per rimuovere rami e polloni che possono danneggiare la pianta, oltre a mantenerne forma, dimensioni, ecc.
  • Potatura fiorita, che si effettua in primavera per far fiorire la pianta. Per questo si tagliano solo i rami fioriti la volta precedente, sempre a due nodi da terra.
  • Rinnovo della manioca, consistente nell'eliminare la parte più debole o malata della pianta per ringiovanirla e restituirla al suo pieno splendore.

Quando si tratta di potatura, ciò non significa che puoi utilizzare solo un tipo di potatura. A volte ne vengono utilizzati due per favorire lo sviluppo della pianta. Quello che dovresti tenere a mente è di non sottoporlo a stress se noti che è malato o che ci sono parassiti al suo interno. È preferibile trattarli prima di potarli (o potarli come ultima risorsa per farlo funzionare).

Passo dopo passo nella potatura

fiore di yucca

Ora sì, ti aiuteremo a potare una yucca e a farla recuperare il più velocemente possibile. Per fare ciò, ti consigliamo di seguire i consigli seguenti:

Segna quali saranno i rami e le foglie che poterai

Questo può aiutarti ad andare sul sicuro e a non tagliare quelli che vanno bene o che non dovrebbero essere rimossi.

Se non sai cosa possono essere, ti diremo che stiamo parlando di rami e foglie secchi, malati, danneggiati o di quelli che non sembrano come vuoi che abbia la tua yucca.

Se non vedi mai come sarebbe la pianta dopo la potatura, prova a scattargli una foto e, se sei abile con un'applicazione mobile o per computer, potresti fare una potatura virtuale, un modo per vedere come apparirebbe rimuovendo le parti hai segnato.

Una volta che lo avrai, dovrai tradurlo nel tuo albero di yucca, ma non dovresti pensare a questo come a qualcosa di complicato. In realtà è abbastanza facile e la yucca è una delle piante più resistenti in circolazione, quindi non aver paura.

Inoltre, se esageri con la potatura puoi sempre aspettare che cresca, cosa che di solito fa in tempi relativamente brevi.

pulire la zona

Una volta terminata la potatura, è importante rimuovere tutti i rami e le foglie che hai tagliato e lasciare l'area pulita. Non lo diciamo solo perché mantieni un buon ordine, ma perché quei rami e quelle foglie possono essere fonte di ingresso per parassiti e malattie e per questo, se lo impedisci raccogliendo tutte quelle parti che non fanno più parte del pianta.

In linea di principio, si sconsiglia di applicare fertilizzanti o trattamenti preventivi per parassiti o malattie.

Ma se hai un problema, allora sì, dovrai farlo.

Proteggi la manioca

Infine, devi essere consapevole che potare le yucche è qualcosa che le stressa molto, oltre a lasciarle deboli. Questo significa che quando lo fai, è meglio posizionarlo in una zona semiombreggiata fino a quando, 3-4 giorni dopo, potrai riporlo al suo posto abituale (cioè se lo hai in pieno sole, è meglio spostarlo in mezz'ombra).

e se lo fosse piantato in giardino? In questo caso, dovresti acquistare o utilizzare una rete ombreggiante per alcuni giorni in modo che non prenda il sole diretto.

Ora che sai come potare una yucca, se ne hai una in casa ti sarà più facile svolgere questa cura. Quindi, se hai il coraggio di farlo, e questa guida può aiutarti, vai avanti. Hai altri suggerimenti per gli altri sulla potatura della yucca?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.