Scopri i frutti ibridi

Scopri i frutti ibridi

Il mercato della frutta è sempre più ampio. Forse nel tentativo di attirare l'attenzione di chi è restio a provare questo alimento fondamentale per la salute, o anche per sorprendere i consumatori abituali con nuove esperienze organolettiche affinché scoprano nuovi sapori. E poi non possiamo nemmeno negarlo, perché ci piace sperimentare mescolando qualità e formando curiose coppie. Ecco come frutti ibridi

Successivamente, spiegheremo tutto su di loro, in modo che tu possa imparare come si formano e quali sono alcuni dei tipi di maggior successo ottenuti finora. Lui pompelmo è uno di questi, così come il clementina, la limone sanguigno e nettarina, ma anche altri meno conosciuti come pino, la oro bianco, la papple, la jostaberry o tayberry, tra gli altri. Vediamoli!

Cosa sono i frutti ibridi

Anche se il suo nome può sembrare qualcosa di nuovo e persino futuristico, la realtà è che lo mangiamo da molto tempo. frutti ibridi. Lo fai ogni volta che acquisti nettarine e clementine, che, se ti piace la frutta, sei sicuramente con noi perché sono entrambe deliziose. Le nettarine, infatti, sono uno dei frutti estivi più tipici. 

Ebbene sì, entrambi sono frutti ibridi. Ma non fatevi spaventare dal nome, perché né l'uno né l'altro hanno geni modificati, sono semplicemente il prodotto di un incrocio tra i due semi. 

Come si formano i frutti ibridi

In genere, questi I frutti ibridi si formano attraversando il polline da un fiore all'altro. Questo è ciò che è noto come “Impollinazione incrociata” e viene prodotto grazie al lavoro degli stessi agricoltori, che si occupano, manualmente, di trasferire il polline del fiore da una pianta all'altra. Introducono il polline nello stigma del fiore ricevente, cioè nella parte della pianta in cui avviene la fecondazione e, con essa, la riproduzione della specie. 

Ci sono momenti in cui l'ibridazione avviene per natura stessa, senza bisogno dell'intervento umano nel miracolo. E Madre Terra ci regala meraviglie come frutti nuovi e gustosi.

Anche se all'inizio può sembrare un po' spaventoso, la verità è che, soprattutto considerando che si tratta di un processo completamente naturale, si tratta di frutti che possono essere consumati in sicurezza e che sono sicuri al 100% per la salute. Inoltre, sono anche molto vantaggiosi, sia per l'agricoltore che per il consumatore. 

Quali sono i vantaggi dei frutti ibridi?

Le frutti ibridi è composta da più resistente a parassiti e malattie, così come le condizioni meteorologiche. Proprio qui sta uno degli obiettivi principali dell'agricoltore, perché ciò che cerca di creare sono delle super piante, anche se i loro frutti portano con sé anche molte altre qualità. 

Dimensioni, forme e sapori diversi, oltre a consistenze e colori insoliti che donano qualcosa di nuovo alla vista e al palato, si fondono in questi frutti quando il consumatore li assaggia. Inoltre, un'altra caratteristica è che tendono ad essere più succose e ad avere un sapore più intenso, senza trascurare l'aspetto nutrizionale, dove sono anche molto più ricche di sostanze nutritive.

Frutti ibridi che dovresti provare se non l'hai già fatto

E ora, diamo un'occhiata ad alcuni dei frutti ibridi più popolari e altri meno popolari ma che sicuramente prenderai in considerazione da ora in poi. 

Pompelmo

Scopri i frutti ibridi

Molto ricco di fibre e vitamina C, è molto noto per il suo effetto saziante, che lo rende ideale nelle diete dimagranti. Viene prodotto fin dal XVII secolo e trova le sue origini nel Mar dei Caraibi, dove nasce dall'ibridazione spontanea tra un'arancia dolce e una melagrana. Quest'ultimo è un altro agrume, conosciuto come limone o pompelmo cinese. 

La clementina

Scopri i frutti ibridi

Anche se spesso viene confuso con mandarina, la clementina E' un altro frutto. Si tratta infatti di un ibrido tra il mandarino e l'arancio amaro. Il risultato è un nuovo agrume dal curioso sapore tra l'acido e il dolce che unisce anche le proprietà di entrambi i frutti.

Il pino

Scopri i frutti ibridi

El pino È il frutto che nasce dall'incrocio di due diversi tipi di fragole: la fragaria chiloensis e la classica fragola. Il nome deriva perché ha a sapore che ricorda l'ananas, mentre all'esterno è a mini fragola bianca con semi rossi.

L'oro bianco

Scopri i frutti ibridi

Impilati da 12 immagini

El oro bianco Si tratta di un frutto relativamente più recente, in quanto è emerso nel XX secolo, anche se la sua commercializzazione iniziò verso la fine. Si tratta di un incrocio tra due pompelmi di una varietà diversa, di colore bianco, che sa anche di agrumi, come non potrebbe essere altrimenti. È difficile vederlo in Spagna, perché viene coltivato in California e Israele.

La pappa

Scopri i frutti ibridi

El papple Sembra una mela, sa di mela ma è una pera. La cosa che più colpisce è che non è imparentata con la mela, ma è solo il prodotto dell'unione di due tipologie di pere, una europea e l'altra asiatica. 

Il maledetto limone

Scopri i frutti ibridi

El limone sanguigno I suoi genitori sono un mandarino e un'arancia. Il risultato è stato un lime dal sapore acido e dolce allo stesso tempo. 

La nettarina

Scopri i frutti ibridi

Questo è meglio conosciuto. Sebbene la loro origine sia sconosciuta, si sa che esistono da più di duemila anni in Cina. La spiegazione che danno è che si tratta di un frutto frutto di mutazioni avvenute in una pesca. 

jostaberry

Scopri i frutti ibridi

Ramo di cespuglio di Jostaberry (ribes nero) per sfondi nel giardino tedesco

È un ribes che è il risultato dell'incrocio del ribes nero con l'uva spina. Le sue origini risalgono all'Inghilterra della fine del XIX secolo. 

Il piccolo kiwi

Scopri i frutti ibridi

El kiwi È un kiwi più piccolo. Ha origini asiatiche. 

Il Plutone

Scopri i frutti ibridi

El Pluot È una prugna molto dolce perché ibridata con l'albicocca. Prodotto di un altro incrocio naturale. 

Il Tayberry

Scopri i frutti ibridi

El tayberry Nasce dall'incrocio del lampone e della mora. Deve il suo nome al fiume scozzese Tay. È un frutto allungato, più grande e più dolce dei suoi “genitori”. 

Queste sono le frutti ibridi davvero eccezionali e sicuramente, ora che li conosci, sarai ansioso di provarli. Vi assicuriamo che ne vale la pena. 


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.