Crescere e prendersi cura degli spinaci

Spinacia oleracea

Se sei uno di quelli a cui piace mangiare le verdure e vuoi anche risparmiare un po 'di soldi, Che ne dici dell'idea di coltivare le tue piante? È un'esperienza incredibile, molto gratificante, con la quale non solo imparerai divertendoti, ma otterrai anche una ricompensa commestibile per il tuo lavoro.

Una delle piante orticole più facili è la spinaci. Puoi coltivarlo in giardino o, se preferisci, in vaso. E poiché ha un rapido tasso di crescita, sarà pronto per il raccolto in soli tre mesi dopo la semina. Impara come prenderti cura di esso.

Semi di spinaci

Questa è una pianta annuale consigliata seminare in primavera, subito dopo che è passato il rischio di gelo. È molto sensibile al freddo, quindi se lo semini prima, è molto probabile che non sopravviverà a meno che non lo proteggiamo con una plastica trasparente da serra, o all'interno della casa in una stanza molto luminosa. Quindi, il primo passo per ottenere le nostre verdure è andare a comprare una busta con i semi venduti nei negozi di giardinaggio o nei vivai.

Una volta a casa, si consiglia di metterli in un bicchiere d'acqua per 24 ore. In questo modo possiamo determinare quali sono vitali e quali no. Quelli che ci serviranno saranno quelli che affondano. Quelli che galleggiano possono anche essere seminati - a volte la natura può darci la strana sorpresa - ma a parte.

Germogli di spinaci

Trattandosi di una pianta per nulla esigente, possiamo utilizzare substrato composto da sola torba nera, oppure miscelato con 20 o 30% di perlite. Certo, crescendo velocemente e avendo un alto tasso di germinazione, metteremo non più di 3 semi in ogni semenzaio in modo che quando dobbiamo suonarlo, sarà molto più facile per noi farlo con successo.

Metteremo il letto di semina in una zona esposta direttamente al sole, e lo annafferemo in modo che il substrato rimanga umido, ma non allagato. Pertanto, nel corso di una settimana o dieci giorni inizieranno a germogliare. Quando i germogli sono alti circa 10 cm, possono essere trasferiti in vasi singoli o in giardino., dove verranno piantati in file lasciando una distanza di almeno 30 cm tra le piante.

E, come dicevamo, in soli tre mesi potrete utilizzare le sue foglie per accompagnare i vostri piatti 🙂.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.