Curiosità sul cetriolo

Curiosità sul cetriolo

Oggi vorremmo parlarvi del cetriolo. Più precisamente di curiosità sul cetriolo. Perché, nonostante a molti non piaccia, questo frutto (nonostante altri lo considerino un ortaggio) ha molto fascino e alcune curiosità che possono attirare molta attenzione.

Quindi ne abbiamo compilati alcuni in modo che tu possa conoscere un po' meglio i cetrioli e, soprattutto, in modo che, se non lo provi, puoi vedere cosa ti perdi.

Come si conosce il cetriolo in altri luoghi?

In Spagna, conosciamo il cetriolo come pepino. Ma questo nome non è quello usato in tutto il mondo. In effetti, in alcuni paesi lo chiamano qualcos'altro.

Come? Ebbene, per esempio, in Honduras lo chiamano Pepinillo (anche in Spagna alcuni, ma di solito sono i più piccoli).

Il cetriolo è un frutto, una verdura o un legume?

Una delle curiosità del cetriolo è il fatto che non si sa se è un frutto, un ortaggio, un legume o uno strambo.

Ma la verità è questa è un frutto. E perché un frutto? Ebbene, perché botanicamente si parla di un seme da cui nascerebbe il fiore della pianta. E poiché contiene semi, si dice che sia un frutto.

Ora, non negheremo che, in cucina, il cetriolo è considerato più un ortaggio.

Alcune persone ne parlano addirittura come di un legume.

Il primo "cetriolo" della storia

Secondo alcuni archeologi, il cetriolo è un frutto molto antico. Ma molto, molto. Il le indagini che sono state effettuate hanno collocato i cetrioli in Birmania, in particolare nel 7000 a.C.

Dopo la Birmania passò alla Cina, dove invece di essere una pianta selvatica fu addomesticata e cominciò ad essere consumata, intorno al 5000 a.C. Proseguì il suo corso passando in India ed Egitto, nel 2000 a.C. e poco dopo nell'antica Galilea, Roma, Spagna (è noto che Cristoforo Colombo arrivò ad Haiti nel 1494 per coltivarlo e per questo si diffuse in tutta l'America).

giornata mondiale del cetriolo

usi del cetriolo

No, non lo stiamo inventando. Il cetriolo ha una giornata mondiale di festa, il 14 giugno.

La prima volta che fu celebrato fu nel 2011 da alcuni contadini inglesi e da quell'anno un noto marchio di gin lo fece diffondere. Quindi, se sei un amante dei cetrioli, devi celebrare la loro giornata.

C'è un "cetriolo" in Spagna

In questo caso non ci riferiamo specificamente a un tipo di cetriolo, né a un frutto specifico. Ma in una città. È un'altra delle curiosità del cetriolo di cui pochissimi hanno un'idea.

Questo risale al 1576 e si chiamava cetriolo perché in quell'anno "uno dei sette eredi ex contadini che abitavano in quel luogo si chiamava Alonso Pepino".

E un altro "Cetriolo" in Bolivia

Stiamo andando ora fino ad alcuni aree della Bolivia, come La Paz, per incontrare un personaggio carnevalesco e caricaturale, Cetriolo, che è quello che si prende la colpa. "El Pepino è da biasimare, suo è il wawa."

Questa è la frase tipica che viene lanciata perché lì hanno l'abitudine di incolpare Cetriolo per la lussuria e la promiscuità che si verificano nei carnevali, al punto da considerare che i bambini che vengono generati nei carnevali sono colpa sua.

Quante varietà di cetriolo ci sono?

Quante varietà di cetriolo ci sono?

La verità è che ci sono molte varietà. Nel 400° secolo, e solo negli Stati Uniti, ce n'erano già più di XNUMX diversi, quindi possiamo dire che saranno più di mille. Tuttavia, non tutti sono noti. I più famosi e consumati sono:

  • Cetriolo giapponese: caratterizzato da una buccia verde scuro, sottile e allungata.
  • Cetriolo in scatola: quello che comunemente chiamiamo "cetriolino" in Spagna. Sono più piccoli dei normali cetrioli e anche un po' più sottili.
  • Cetriolo comune: molto simile al giapponese e al persiano (di cui parleremo di seguito). Si usa sia per conserve che per insalate.
  • Cetriolo persiano: è uno di quelli medi perché può essere lungo da 10 a 13 centimetri.
  • Cetriolo olandese: questo è uno dei più grandi che ci siano e può raggiungere i 40 centimetri di lunghezza.

Esiste un Guinness World Record per i cetrioli?

Esiste un Guinness World Record per i cetrioli?

Ebbene, la verità è che sì, ci sono. Ma su Internet troviamo molti dati. Per esempio, Si dice che il cetriolo da insalata più pesante sia stato coltivato in Texas nel 1978, a 5896 chili. Tuttavia, nel 2021 alle Isole Canarie si ha notizia di un cetriolo che ha pesato circa otto chili. E qualche anno prima, nel 2015, nel Regno Unito, David Thomas aveva annunciato di avere il cetriolo più grande del mondo con un peso di 12,9 chili.

Quanto alla lunghezza, Secondo il Guinness Record, il più lungo al mondo mai registrato è di 1,07 metri. Ma nel 1976, in Ungheria, una varietà vietnamita di cetriolo gigante ha raggiunto 1.82 metri. Se ci avviciniamo a una data, nel 2013, a Malaga, Miguel Cabello ha annunciato di avere un cetriolo di 1,27 metri.

Quindi, anche se sappiamo davvero qual è il più pesante e il più grande, ci sono riferimenti a molti sottaceti.

C'è infatti un altro record, quello di un uomo, Ashrita Furman, che nel 2013 a New York è riuscito a tagliare 27 cetrioli con una spada in bocca.

Sapevi che il cetriolo ha molte più applicazioni oltre a mangiarlo?

Un'altra delle curiosità del cetriolo è che, Oltre ad essere abituato a mangiarlo, ha molte altre applicazioni nella vita di tutti i giorni. Uno dei più conosciuti è a livello di bellezza. Molte creme utilizzano il cetriolo come uno dei loro ingredienti, ma anche per realizzare maschere fatte in casa o semplicemente per metterne qualche fetta sugli occhi per alleviare il gonfiore della zona. E altro ancora.

Ma quello che forse non sai è che può essere utilizzato anche come sostituto del 3 in 1 (il prodotto petrolifero per porte e cerniere), o per combattere i postumi di una sbornia o anche per liberarsi dell'alitosi. A livello fai da te, bellezza, salute... Per le proprietà del cetriolo, è diventato uno degli elementi che puoi usare spesso in assenza di altri (e talvolta in modo molto più efficace).

Come puoi vedere, ci sono molte curiosità sui cetrioli, ne sai di più? Ci piacerebbe scoprirlo.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.