A che distanza sono piantati i pomodori

Come sapere a che distanza sono piantati i pomodori

Quando abbiamo un frutteto, è raro che ci manchino i pomodori. Sono per eccellenza l'ortaggio più ricercato. A turno, conosceremo tutti storie o trucchi che abbiamo visto o ci hanno raccontato per ottenere una buona produzione. Non è difficile coltivare pomodori, se sai come. Anche una delle domande più frequenti che solitamente ci poniamo quando li coltiviamo è quanto distanti sono piantati i pomodori.

Come il resto delle piante, il pomodoro cresce meglio quando le sue condizioni sono adeguate per lui, che non devono essere le stesse condizioni per un altro ortaggio. Dall'irrigazione, alle sue malattie, ai suoi nutrienti, anche a distanza. In questo articolo spiegheremo quanto distanti sono piantati i pomodori, perché dovrebbe essere fatto in questo modo, quale distanza dovremmo lasciare tra i filari, tra le piante, e soprattutto... che Dipenderà dalla varietà di pomodoro. che stiamo piantando!

Diverse distanze tra le piante di pomodoro

Quali accorgimenti bisogna tenere lontani nella coltivazione del pomodoro

Ci sono distanze medie per piantare le tue piante di pomodoro, ma se vuoi farlo bene, la cosa migliore da fare è adattare la distanza al tipo di varietà di pomodoro che andrai a piantare. Ad esempio, il pomodoro rampicante, quello che non necessita di canna, può essere piantato un po' più vicino. Il pomodorino, se non è a grappolo, può essere lasciato un po' più compatto. Per il resto del pomodorino a grappolo, a pera, a grappolo, barbastro, rosa, insalata normale, nero... ecc., si possono usare sempre le stesse distanze.

Le seguenti distanze possono essere prese come media. A seconda del clima della regione in cui vengono piantate le piante di pomodoro, le distanze possono variare. Dipenderà dal vento, dall'umidità, se si trova in serra o all'aperto, e dalla varietà che si andrà a mettere.

Per coltivazione all'aperto

Possono essere coltivati ​​con a distanza tra le piante da 35 a 55 centimetri. A seconda dell'ampiezza della chioma, del fogliame e del vigore della varietà, può essere più interessante lasciare più o meno spazio. Tra le file, la distanza consigliata è compresa tra 120 e 160 centimetri.

Per la coltivazione all'aperto, non si cerca tanto il numero di piante di pomodoro piantate, ma che abbiano un buon spazio tra loro. Questo perché le piante di pomodoro sono una delle verdure con più problemi di enfermedades presente fungino. Lascia che il vento circoli, altrimenti può generare molta umidità e renderlo un terreno fertile per funghi o altri parassiti.

All'aperto come sapere a che distanza sono piantati i pomodori

Importante. Per la coltivazione in luoghi molto umidi, aumentare la distanza durante la semina. È meglio avere pochi pomodori, ma assicurarsi il raccolto. Se in condizioni normali la densità è 1 piante per metro quadrato, nelle zone umide si può ridurre tranquillamente a 1 piante per metro quadrato.

Per coltivazione in serra

La semina può essere effettuata a fila singola o doppia. Nel caso di quelle semplici, le file possono essere distanti da 1 a 1 metri, e le piante di pomodoro possono essere messe a dimora con una distanza tra loro compresa tra 30 e 50 cm.

Nel caso di semina a doppia fila, le piante possono essere distanziate tra 40 e 50 cm, e lo spazio tra le due file tra 50 e 60 cm. Infine, tra ciascuna delle doppie file, lo spazio può essere leggermente ridotto a 80 o 100 cm. La densità media consigliata è di circa Da 2'25 a 2'50 piante per metro quadrato.

Coltivazione di pomodoro in bouquet
Articolo correlato:
Come legare le piante di pomodoro?

Perché la distanza è così importante?

La coltivazione del pomodoro è una di quelle che solitamente presenta le maggiori complicazioni, e sono quasi sempre legati alla distanza e all'irrigazione. Se l'area e la stagione sono giuste, non dovrebbero esserci grosse complicazioni, ma perché accadono così spesso?

La distanza tra le piante ha più a che fare con un punto di equilibrio tra sviluppo e produzione che in quantità Meglio puntare sempre sulla qualità che sulla quantità, a patto di non andare troppo lontano, cioè sprecare inutilmente spazio. La distanza è sempre importante per il corretto sviluppo delle piante, questo permette alla luce di penetrare bene e aiuta la zona ad essere ben ventilata e previene le malattie fungine.

La distanza e l'irrigazione sono i due fattori più importanti nella coltivazione del pomodoro

Alcuni avvertono che una distanza maggiore facilita la proliferazione delle erbe infestanti, anch'essa sconsigliabile. Ciò equivale a dire che non è interessante che poche persone vivano in un'area perché ce ne saranno altre da ripulire. Ha la sua logica, ma non è un fattore rilevante. In caso di dubbio è sempre meglio lasciare spazio tra le piante, la produzione non ne risentirà mai, cosa che accade se la distanza è troppo breve. È molto importante ricordarlo.

Consigli per l'irrigazione tenendo conto della distanza

Proprio come sapere a che distanza sono piantati i pomodori, molte persone hanno problemi con irrigazione del pomodoro, anche professionisti del settore. Se la distanza tra i pomodori è minore, è possibile che il terreno tenda ad asciugarsi più lentamente, in quanto c'è meno evaporazione in quanto i raggi del sole non colpiscono tanto. Al contrario, se la distanza è maggiore, si potrà osservare che asciuga più velocemente. Per entrambi i casi, anche questo non è qualcosa di rilevante.

La cosa importante qui è l'umidità che conserva il terreno, che è il luogo in cui si trova la radice. Il pomodoro è una pianta che necessita di essere annaffiata pochissimo., e richiede solo un po' di umidità per potersi nutrire adeguatamente. Nel caso dei pomodori da intingere, sono varietà che comunque vanno annaffiate meno, oserei quasi dire che non vanno annaffiate praticamente mai. L'irrigazione quando la pianta non mostra segni di bisogno, ad esempio foglie appassite al mattino dopo l'alba, contribuisce alla malnutrizione. Come mai? Perché l'acqua aiuta la discesa dei minerali, impedendo alla pianta di pomodoro di ricevere una corretta alimentazione.

consigli per ottenere una buona produzione di pomodori

Per questi motivi avere una giusta distanza tra le piante di pomodoro e una corretta annaffiatura fanno sì che le piante necessitino praticamente di poche cure. Quasi ogni i problemi del pomodoro sono legati da questi due fattori. E insisto su questo, ho visto tanti professionisti rovinare intere produzioni ignorando queste pratiche importanti. Con il grande danno economico e morale che comporta.

Le piante di pomodoro sono sensibili all'umidità in eccesso
Articolo correlato:
Malattie del pomodoro dovute all'eccesso di umidità

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.