Giardino Botanico della Orotava

Giardino Botanico della Orotava

Nella bellissima isola di Tenerife sono tanti i luoghi imperdibili, e tra questi spicca soprattutto il giardino botanico di La Orotava. Un angolo dove poter toccare con mano alberi e piante provenienti da diversi luoghi del mondo.

Un luogo che piace in egual misura sia a chi risiede sull'isola, sia a chi la visita per pochi giorni. Inoltre, è l'ideale se quello che cerchi sono piani famiglia. Prestate quindi attenzione a ciò che stiamo per dirvi.

Un po' di storia del giardino botanico di La Orotava

Un po' di storia del giardino botanico di La Orotava

Questa importante attrazione turistica di Tenerife fu creata dall'Ordine Reale di Carlos III del 17 agosto 1788. Non perché a quel tempo si volesse costruire un giardino spettacolare, ma perché C'era la necessità di coltivare specie provenienti dai tropici nel territorio spagnolo. Le Isole Canarie, grazie al loro clima temperato, erano il luogo ideale per questo.

Nel 1790 fu redatto il progetto e la relazione di sostegno e poi iniziarono i lavori. Anche se fu solo nel 1792 che iniziarono ad essere realizzate le prime piantagioni. Il giardino di acclimatazione di Orotava Divenne poi il secondo giardino botanico della Spagna, solo quello di Madrid è più vecchio.

Alla fine del XX secolo fu avviato un progetto di ampliamento giardino botanico, anche se alla fine ciò non potrà essere completato prima del 2017.

Attualmente, il giardino botanico La Orotava dispone di diversi ambienti giardino che ci permettono di conoscere da vicino e in modo personale varietà che non crescono naturalmente in Spagna. Come particolarità, Il giardino storico funge da preambolo e conclusione della visita.

Dov'è il giardino botanico di La Orotava?

Se sei stato preso dal virus e vuoi scoprirlo, questo spazio naturale si trova a Puerto de la Cruz, in via Retama numero 2. È praticamente aperto tutti i giorni dell'anno dalle 9:00 alle 18:00 Chiude solo il 1 gennaio, il Venerdì Santo e il 25 dicembre.

Il prezzo d'ingresso è di 3 euro, quindi è un'escursione molto economica e accessibile a chiunque.

Se hai voglia di visitare la biblioteca e l'erbario, Puoi farlo dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00, ma devi fissare un appuntamento. Per fare questo, potete contattarci al 922 38 35 72.

Il più notevole nel giardino botanico di La Orotava

Il più notevole nel giardino botanico di La Orotava

Attualmente questo giardino conserva la preziosa collezione di piante tropicali e subtropicali che ne hanno dato origine. Nelle sue strutture potrai osservare più di 150 specie di palme, un gran numero di bromeliaceae, aracee e moracee.

Una delle varietà che attira maggiormente l'attenzione dei visitatori è l'Artocarpus altilis, albero del pane. Una specie appartenente alla famiglia delle Artocrpus Moraceae che è originario dell'arcipelago malese.

Si tratta di un albero di grandi dimensioni, che può raggiungere i 21 metri di altezza, e si distingue per i suoi frutti vistosi, generalmente di forma rotonda, che possono pesare tra i 250 grammi e i 6 chili. La sua carne è composta da una polpa fibrosa e cremosa che contiene il 60% di amido e più proteine ​​della banana.

Ma il protagonista assoluto del giardino è senza dubbio il fico Ficus macrophylla della sottospecie columnaris. Una pianta originaria dell'isola australiana di Lord Howe, con radici iconiche per tutti coloro che sono cresciuti a Tenerife. Molti di loro hanno una foto di bambini circondati dalle incredibili radici di questo fico. Oggi però il pubblico non può più avvicinarsi ai piedi dell’albero.

Nel giardino botanico di La Orotava possiamo trovare anche un'ampia varietà di felci e specie di interesse economico come la palma da olio e da avorio, l'albero della gomma e vari alberi da frutto come il mango, l'avocado o la papaia.

Ma c'è molto altro da vedere e scoprire. Come l'albero dei candelabri, un Pandano originario del Madagascar i cui rami ricordano proprio questo elemento da cui deriva il suo soprannome. Lo riconoscerai quando lo vedrai.

La corona di Cristo o euphorbia milii è una varietà che non ci sembra più così esotica, perché presente in moltissimi giardini. Tuttavia, nel clima delle Canarie può sviluppare tutta la sua bellezza ed è degna di ammirazione con i suoi steli pieni di spine e i suoi piccoli fiori dai colori sorprendenti.

Il giardino La Orotava è ricco di un'esuberante vegetazione tropicale che sorprende per le sue dimensioni e bellezza. Accanto alle felci vedrai delle incredibili cycas che ti lasceranno senza parole. E non dimentichiamo la Strelitzia reginae o uccello del paradiso, a Pianta rizomatosa originaria del Sud Africa che produce fiori bellissimi e colorati che ricordano un uccello tropicale.

Sebbene non esistano documenti storici completi che permettano di conoscere l’esatta età e provenienza degli esemplari più antichi presenti in questo giardino, è noto che alcuni di essi hanno più di 150 anni. È il caso del mamey di Santo Domingo, del pino delle Canarie e di alcune araucarie dell'emisfero australe.

Molto più di un giardino

Molto più di un giardino

Questa enclave è molto più di uno spazio per vedere da vicino specie per noi esotiche. È un'istituzione dipendente dall' Istituto Canario di Ricerca Agricola (ICIA), che gli permette di disporre di risorse esclusive non accessibili al visitatore occasionale, come l'erbario dedicato alla flora delle Canarie.

Inoltre, l'Orto svolge attività di scambio di germoplasma con altre istituzioni a livello internazionale e sviluppa programmi di ricerca legati alla conservazione della flora e della vegetazione endemico delle Isole Canarie.

Non sorprende che riceva più di 400.000 visitatori ogni anno, perché è uno spazio naturale situato nel mezzo di un'enclave urbana. Quando varchi le sue porte, il rumore della strada è molto ovattato, ed è come passeggiare in un bosco incantato dove regna sempre la tranquillità.

Il giardino La Orotava è un angolo che merita sicuramente una visita. Se ti piacciono le piante, non può mancare nel tuo itinerario per conoscere l'isola di Tenerife.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.