L’olivo selvatico e i parassiti che lo minacciano

L’olivo selvatico e i parassiti che lo minacciano

Sapere il parassiti dell'olivo selvatico È particolarmente importante riuscire a individuarli il prima possibile e iniziare il trattamento per eliminare gli insetti. Poiché questi, nonostante sembrino innocui, possono provocare addirittura la morte dell'albero.

Vediamo quali parassiti e malattie colpiscono questa varietà e cosa possiamo fare se rileviamo che c'è qualcosa che sta danneggiando la salute del nostro albero.

L'importanza dell'olivo selvatico

L'importanza dell'olivo selvatico

In quel momento, quando ci provavo le caratteristiche dell'olivo selvatico, abbiamo già visto che si tratta di una varietà selvatica dell'olivo. Anche se non viene coltivato commercialmente per i suoi frutti, lo è Ha un grande valore ecologico, e anche storico-culturale.

L’olivo selvatico è un’importante fonte di biodiversità negli ecosistemi mediterranei. Dal momento che fornisce riparo e cibo a un gran numero di uccelli, mammiferi, insetti e persino microrganismi.

È famoso per la sua resistenza alle malattie e ai parassiti che causano danni significativi agli ulivi coltivati. Per questo motivo si sta lavorando su programmi di miglioramento genetico trasferire questa resistenza naturale alle varietà di olivo coltivate.

Questo albero estende le sue radici in profondità, contribuendo così a stabilizzare il terreno e prevenire l'erosione. Qualcosa di cui beneficiano altri alberi e piante nel loro ambiente. Oltretutto, Ha un importante valore paesaggistico e ornamentale.

E non possiamo dimenticare che fa parte della cultura mediterranea da secoli, quindi è un patrimonio naturale che vale la pena preservare.

Parassiti dell'olivo selvatico

Partiamo dai parassiti che possono colpire l'olivo selvatico:

Mosca delle olive

Questa mosca è devastante per l'olivo coltivato ed anche per la sua versione selvatica. Poiché le larve si nutrono del frutto e causano danni al raccolto, riducendone la qualità e la quantità.

Anche se l’olivo selvatico non viene consumato, è meglio tenere l’albero al sicuro da questo parassita.

cocciniglia nera

Questa cocciniglia si nutre della linfa delle foglie, germogli e rami sia dell'olivo che dell'olivo selvatico. Se l'infestazione non è molto grave indebolirà l'albero, ma nei casi più estremi può causare gravi danni e ridurne sia la crescita che la produzione.

afide dell'olivo

Gli afidi sono insetti che si nutrono della linfa delle foglie e dei teneri germogli dell'olivo selvatico, in modo simile a come fa la cocciniglia.

Se l’albero è infestato, non solo diventerà più debole, ma sarà maggiormente a rischio di ammalarsi.

Falena olivastra

Le larve di questa falena si nutrono dei fiori e delle foglie giovani sia dell'olivo che dell'olivo selvatico. Possono causare danni ai boccioli dei fiori e influiscono sulla capacità produttiva dell’albero.

minatore di foglie

È un insetto le cui larve divorano le foglie. Il danno che possono causare è così grave da compromettere la capacità dell'albero di fotosintetizzare.

nematodi radicali

Infettano le radici dell'olivo e provocano danni all'apparato radicale, riducendo così la capacità di assorbimento dell'acqua e dei nutrienti dell'albero.

Malattie che possono colpire l'olivo selvatico

Malattie che possono colpire l'olivo selvatico

Le malattie di cui può soffrire l'olivo selvatico possono essere più o meno gravi, ma tutte vanno curate per ridurre al minimo la loro capacità di nuocere all'albero.

Marciume radicale

Questa grave malattia è causata da un fungo del genere Phytophthora. L'agente patogeno infetta la radice e Provoca marciume e necrosi.

Alcuni dei suoi sintomi più visibili sono:

  • Foglie e rami appassiscono improvvisamente, soprattutto nella parte superiore della chioma.
  • Le foglie ingialliscono e cadono prematuramente.
  • La velocità di crescita dell'albero rallenta.
  • Scavando attorno alla base dell'olivo selvatico si può notare che le radici sono marce.

Il problema del marciume radicale è che il fungo che lo provoca è molto resistente una volta che si è insediato. Infatti, Non è strano che finisca per provocare la morte dell’albero.

Il miglior trattamento consiste nell'applicare una buona cura preventiva, evitando a tutti i costi che l'umidità si accumuli nelle radici dell'albero. Perché è proprio negli ambienti umidi che il fungo si sente “a casa”.

ramo d'olivo

Questa malattia è conosciuta anche come macchia nera dell'olivo e può colpire l'olivo selvatico o l'olivo selvatico. È causata dal fungo Cycloconium oleaginum e, Nonostante sia una malattia relativamente comune tra gli ulivi, Ciò non rende la cosa meno grave.

Come in tutti i casi in cui si verifica un'infezione fungina, la causa sottostante è l'eccessiva umidità attorno all'albero. Nel caso specifico di questo fungo, per iniziare ad agire, Ha bisogno di umidità e temperature moderate. Quindi è più comune in primavera e in autunno.

Tra i suoi sintomi evidenziamo:

  • Comparsa di macchie circolari o irregolari marrone scuro o nere sulle foglie.
  • Le macchie possono crescere e fondersi tra loro.
  • Le foglie ingialliscono e cadono prematuramente.
  • Se la caduta delle foglie è molto abbondante la produzione dei frutti diminuirà.

Come trattare i parassiti dell'olivo selvatico e le loro malattie?

Come trattare i parassiti dell'olivo selvatico e le loro malattie?

La prima cosa è svolgere sempre un'azione preventiva, adottando misure affinché l'albero non intaccato dagli insetti né da funghi o altri agenti patogeni.

Se rilevi che qualcosa non va, prova a scoprire cosa sta succedendo il prima possibile. In questo modo puoi iniziare ad applicare il rimedio.

In caso di infestazioni di insetti, se possibile, applicare insetticidi naturali, che causano meno danni all’ambiente e non colpiscono altre specie benefiche per gli alberi, come le api.

Se la malattia è stata causata da un fungo, applicare un fungicida, rimuovere i rami più danneggiati e Assicurati che le radici non ricevano più umidità del necessario.

Sia i parassiti dell'olivo selvatico che le malattie causate dai funghi possono portare alla morte dell'albero, quindi è qualcosa che dobbiamo prendere molto sul serio.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.