Parassiti che attaccano le patate dolci

Parassiti che attaccano le patate dolci

La patata dolce è uno dei tuberi commestibili più apprezzati in tutto il mondo. Sfortunatamente, è anche un alimento base per alcuni insetti che hanno il potenziale di spazzare via interi raccolti se la loro popolazione aumenta. Per saperne di più su questo argomento, analizzeremo in dettaglio il parassiti che attaccano le patate dolci.

Perché identificarli è fondamentale per sapere cosa c'è che non va nel tuo raccolto e poter agire prima che gli insetti distruggano tutte le patate dolci del tuo orto.

Ciambella nera

Ciambella nera

La ciambella nera (Spodoptera littoralis Boisd) è una specie di falena appartenente alla famiglia Noctuidae ed è abbastanza comune nell'area mediterranea, dove è frequente vederlo a partire dal mese di giugno.

La falena adulta non rientra tra i parassiti che attaccano le patate dolci, ma le sue larve possono creare problemi, perché sono grandi divoratori di foglie. Se produce un'infestazione diffusa nei campi vicini in cui sono presenti altre varietà di piante erbacee ed arbustive preferite dalle larve della ciambella nera, può finire per intaccare la colture di patate dolci.

Se questi insetti agiscono, possiamo osservare che le foglie cominciano a dare segni di essere state rosicchiate. Può esserci di tutto, da piccoli fori irregolari a grandi spazi vuoti nelle foglie.

In alcuni casi, possiamo anche osservare direttamente le larve mentre fanno le loro cose. Sono verdi con macchie scure ed è comune che si trovino sulla pagina inferiore delle foglie, sui teneri germogli o sugli steli della pianta. Pertanto, tuPossiamo anche notare danni agli steli, che possono influenzare lo sviluppo e la crescita della pianta.

Per gestire questo parassita è una buona idea ruotare le colture, controllare le erbe infestanti e, se necessario, applicare un insetticida che uccida le larve.

Wireworm, uno dei parassiti più comuni che attaccano le patate dolci

Wireworm, uno dei parassiti più comuni che attaccano le patate dolci

Tra i parassiti che attaccano le patate dolci spicca sempre in particolar modo l'wireworm (Agriotes spp.).

È un parassita che colpisce un’ampia varietà di colture, comprese radici e tuberi. Il wireworm è la larva dello scarabeo, e ciò che fa è nutrirsi delle radici per crescere.

Se una patata dolce è affetta da questo verme, esaminiamo alcuni di questi segni:

  • La pianta appassisce. Si tratta di un verme molto vorace, motivo per cui lascia le piante avvizzite e molto indebolite. Agendo direttamente sulle radici, influisce sulla capacità del tubero di assorbire acqua e sostanze nutritive dal terreno.
  • Radici danneggiate. Se scavi un po', vedrai che le radici della patata dolce presentano morsi e tunnel. Il risultato è che avrai una patata dolce deformata, o addirittura che finirà per marcire.
  • Aspetto dei vermi adulti. Sebbene di solito siano sottoterra, i vermi vengono in superficie man mano che crescono. Puoi osservarli vicino alle tue colture, anche se individuarli è difficile, perché sono marrone scuro o neri e si mimetizzano nell'ambiente.
  • Perdita di prestazioni. Anche se le piante sopravvivono, è normale che il loro rendimento non sia quello previsto, perché la loro capacità di crescita e sviluppo è stata compromessa.

Per trattare questo parassita è possibile utilizzare trappole ad esca per attirare e catturare i vermi adulti. Di solito sono costituiti da contenitori chiusi pieni di esche, come patate o carote. Una volta che il verme entra nella scatola, non può più uscire.

In caso di grave infestazione non avrai altra scelta che ricorrere al controllo chimico, applicando insetticidi specifici per uccidere i vermi.

Afidi e acari

Afidi e acari sono due tipi di parassiti abbastanza comuni che attaccano le patate dolci:

  • Afidi Sono insetti succhiatori che si nutrono della linfa delle piante, ed è comune vederli su foglie, steli e giovani germogli. I sintomi dell'infestazione comprendono deformità fogliari, crescita ritardata delle piante e presenza di melata appiccicosa sulle foglie (escrementi di afidi).
  • Acari. Questi piccoli artropodi si nutrono delle foglie delle piante e sono difficili da osservare ad occhio nudo perché sono minuscoli. Ma la sua presenza lascia tracce come scolorimento sulle foglie, macchie gialle e un generale indebolimento della pianta.

L'acqua pressurizzata può essere utilizzata per trattare acari e afidi, ma ciò potrebbe danneggiare la pianta. Si consigliano quindi altre alternative meno dannose come l’olio di neem o l’uso di insetticidi specifici.

Nematodi del suolo (Meloidogyns spp. Pratylenchus ssp.)

Nematodi del suolo (Meloidogyns spp. Pratylenchus ssp.)

I nematodi del suolo possono rappresentare un grosso problema nelle colture di patate dolci. Sono organismi microscopici che vivono nel terreno (da qui il loro nome) e si nutrono delle radici delle piante. Ciò provoca danni significativi alle specie colpite, che hanno difficoltà a ottenere acqua e sostanze nutritive dal suolo.

I sintomi dell'infestazione da nematodi includono una crescita più lenta delle piante, che può anche essere rachitica. Foglie appassite e giallastre e, inoltre, L'apparato radicale appare deformato o non si sviluppa bene.

Se si scava intorno alla pianta si notano cisti o nodi sulle radici, questo è tipico di un'infestazione da nematodi del genere Molodogyne. I Pratylenchus non producono cisti, il che li rende più difficili da rilevare.

La prevenzione è la migliore difesa. Per questo, È importante ruotare il raccolto di patate dolci con specie non ospiti.

Un’altra opzione è la solarizzazione del terreno, che consiste nel coprirlo con plastica trasparente durante la stagione calda, per aumentare la temperatura e uccidere i nematodi. Potrebbe non porre fine all’infestazione, ma può ridurre il numero di organismi in volume.

Possono essere utilizzati anche nematodi entomopatogeni o funghi che parassitizzano i nematodi e, nei casi più gravi, è necessario effettuare un trattamento chimico.

Tutti i parassiti che attaccano le patate dolci sono potenzialmente pericolosi per la pianta. Per quanto possibile, dobbiamo cercare di prevenirli e, se ciò non è stato possibile, dobbiamo agire rapidamente per evitare che si diffondano più di quanto non abbiano già fatto.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.