Pomodoro San Marzano

pomodoro san marzano

Sicuramente hai mai provato una pizza che ha un sapore diverso ed è in gran parte dovuto a un tipo di pomodoro con cui è fatta. Questo tipo di pomodoro è noto come Pomodoro San Marzano. È uno dei pomodori la cui varietà è una delle più riconosciute al mondo per la creazione di sughi italiani, soprattutto per le pizze.

Per questo dedicheremo questo articolo a raccontarvi le principali caratteristiche, usi e cure di cui ha bisogno il pomodoro San Marzano.

caratteristiche principali

pomodori in crescita

Il pomodoro San Marzano è una varietà specifica di pomodoro ideale per la preparazione di salse e conserve. Viene coltivato in diverse parti d'Italia dal 1770, quando i semi furono donati al Regno di Napoli dal Vicereame del Perù (l'origine dei semi). La tradizionale pasta napoletana è fatta con pomodori che hanno un sapore incredibile e un equilibrato zucchero e acidità. Il pomodoro San Marzano è una varietà di pomodoro che Ha la forma di una pera allungata, simile a un peperone. Questo pomodoro non ha nulla a che vedere con i pomodori tondi a cui siamo abituati.

Non è una pianta cespugliosa, come molte delle varietà ibride coltivate per la produzione commerciale. Il pomodoro San Marzano di solito viene coltivata in serra o all'aperto e necessita di supporto per stare in piedi. Questo pomodoro può produrre fino a 10 frutti per ramo, in una lunga stagione di crescita, che può aggiungere fino a molte libbre di pomodori per metro quadrato.

È molto apprezzato per le sue proprietà conservanti e conservanti, dovute al suo perfetto contenuto di acidità e zucchero. Viene utilizzato principalmente come accompagnamento di pizza e pasta, in quanto è la più popolare delle sue varietà simili. Il pomodoro cresce meglio quando viene piantato in un giardino, poiché la pianta cresce eretta e ha bisogno di supporto per rimanere in piedi.

Piantagione di pomodoro San Marzano

pomodoro per pizza

La coltivazione in serra permette di allungare e anticipare il ciclo colturale. Si tratta della capacità di produrre pomodori San Marzano in continuo con un ciclo di oltre 8 mesi.

La temperatura ideale per la coltivazione del pomodoro San Marzano è compresa tra 20ºC e 30ºC. L'intervallo può essere esteso fino a 5ºC, le piante continuano a crescere, ma la resa è limitata. Problemi di crescita e impollinazione possono verificarsi a temperature inferiori a 15°C. Al di sopra dei 35 ºC, l'impollinazione ne risente e la qualità del polline diminuisce notevolmente.

I pomodori sono piante di belladonna che richiedono molta luce. La fotosintesi consiste essenzialmente nell'ottenere energia dalla luce ed è molto necessaria per favorire il corretto ingrasso e maturazione dei frutti. In estate, invece, la luce solare diretta sul frutto può causare macchie e colorazione irregolare.

I pomodori di qualsiasi varietà hanno un elevato fabbisogno di nutrienti per il terreno. Richiede un substrato profondo con un buon drenaggio. È importante coprire almeno il 2% della materia organica, anche se può essere inferiore se forniamo una concimazione chimica continua.

Predilige terreni leggermente acidi, tra 6 e 7,5, in quanto garantisce il massimo assorbimento e disponibilità di tutti i nutrienti, inclusi gli oligoelementi.

Consigli per la coltivazione del pomodoro San Marzano

Coltivazione San Marzano

Coltivazione del pomodoro San Marzano è un processo divertente e non facile come le varietà ibride. Le piante hanno bisogno di cure, ma lo sforzo sarà ricompensato con un raccolto abbondante e delizioso. Piantare piantine di questa varietà dovrebbe essere effettuata alla fine di marzo, con 1-2 foglie vere in fase. Alla fine di maggio, i pomodori coltivati ​​devono essere trapiantati in una serra, sotto ripari con film o in piena terra.

La piantagione deve preparare il posto in anticipo, cioè applicare del compost organico in autunno in modo che marcisca durante l'inverno. In primavera, è necessario trattare ulteriormente la terra con fertilizzanti minerali:

  • Cloruro di potassio
  • doppio superfosfato
  • Frassino di legno

Durante la stagione di crescita, i pomodori devono essere nutriti 4 volte di più. Dopo alcune settimane di semina permanente, dovrai tagliare i germogli laterali deboli dei pomodori, lasciando solo 2-3 steli forti. In futuro, formeranno cespugli. Il pascolo è per il massimo rendimento.

La descrizione della cura delle piante è composta da 3 componenti. È necessario annaffiare sistematicamente il cespuglio alle radici, allentare il terreno attorno ai pomodori e coltivare 2-3 volte a stagione. I pomodori raggiungono un'altezza di 1,5 metri, quindi è necessario fornire in tempo supporto e reggicalze per il cespuglio.

Poche settimane dopo la semina, inizia la fioritura ed entro la metà di luglio potrai ottenere i tuoi primi pomodori. I risultati sono continuati fino all'autunno. Il pomodoro San Marzano è una varietà ad alto rendimento. Come hanno dimostrato molte recensioni, i cespugli sono semplicemente ricoperti da un pennello con la frutta.

Parassiti e malattie

La clorosi, ovvero la comparsa di foglie gialle sui pomodori, è un sintomo molto comune una volta che la pianta inizia a svilupparsi ed emette i suoi primi aromi floreali. Tuttavia, ciò non è sempre causato da un'unica causa, ma da molteplici variabili come carenze nutrizionali, attività di parassiti e malattie o condizioni atmosferiche (freddo, stress da siccità o mancanza di illuminazione).

La carenza di azoto mostra una generale mancanza di problemi di crescita e germinazione. Foglie di pomodoro gialle si trovano in tutta la pianta, sia giovani che adulti. Il rachitismo nelle piante indica una carenza di azoto rispetto ad altre carenze elementari.

carenza di magnesio si manifesta con un colore giallastro sulle foglie più vecchie, mantenendo i nervi verdi. Comune nei terreni sabbiosi acidi, specialmente quando viene applicato un alto contenuto di potassio e durante i periodi freschi e umidi.

La carenza di zolfo è generalmente rara, poiché si trova nella composizione di molti fertilizzanti. Parte dalle foglie gialle delle giovani foglie di pomodoro ed è trattata in modo molto simile all'azoto, e si trova in terreni molto pesanti e ambienti a basso contenuto di ossigeno.

Carenza di potassio anche può causare foglie di pomodoro gialle, da foglie adulte, ai margini. Con il progredire della carenza, si formano macchie necrotiche che formano la ferita. Può verificarsi in terreni con pH acido e tessitura sabbiosa, alto contenuto di magnesio e alto carico di frutti.

Spero che con queste informazioni possiate conoscere meglio il pomodoro San Marzano e le sue caratteristiche.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.