Portulacaria afra: cura

Portulacaria afra ha bisogno di cure facili

Immagine - Wikimedia / Ram-Man

La Portulacaria afra È un arbusto molto caratteristico: ha un tronco spesso e piccole foglie verdi o variegate, esistono anche cultivar che hanno rami rossi. Poiché cresce come un piccolo albero, a volte ha la forma di un bonsai, anche se è interessante lasciarlo crescere da solo.

Una delle sue tante qualità è che può vivere in zone dove piove poco. Poiché immagazzina l'acqua nel suo tronco, può resistere abbastanza bene alla siccità; quindi, non devi annaffiarlo tanto quanto le altre piante. Ma, Sai qual è la cura del Portulacaria afra?

Dove devo mettere il Portulacaria afra?

Portulacaria afra è facile da curare

Immagine - Wikimedia / Frank Vincentz

Il nostro protagonista è originario del Sud Africa, dove cresce in luoghi soleggiati e semiaridi. Si adatta quindi perfettamente all'impatto diretto dei raggi solari sulle sue foglie; tanto che quando è in ombra perdono il loro colore naturale e l'intera pianta si indebolisce.

La portulacaria può essere conservata in vaso
Articolo correlato:
Portulacaria, la pianta della moneta

Ma attenzione: Se acquistiamo una pianta che si trova all'interno di un vivaio, non dovremmo esporla alla stella reale senza averla prima acclimatata, perché se lo facciamo brucerà. Per evitarlo bisogna abituarsi poco a poco, mettendolo ogni giorno in un luogo soleggiato per un breve periodo di tempo.

Un'altra opzione è di averlo all'interno della casa, in una stanza in cui entra molta luce naturale. Ma questo è consigliato solo se vivi in ​​una zona in cui si verifica il gelo.

Di che terreno hai bisogno?

È una pianta quella Cresce su terreni leggeri, che non si impregnano facilmente d'acqua.. Come abbiamo detto prima, le sue radici sono preparate a resistere alla siccità, e questo perché la terra rimane asciutta per molto tempo. Quindi, quando viene coltivato, dobbiamo cercare di emulare, in qualche modo, le condizioni che ha nel suo habitat naturale.

A tal fine, si consiglia di piantarlo in un terreno sabbioso leggero, ben drenato. E se sta per essere in una pentola, può essere riempito con terriccio per cactus e piante grasse, come questo.

Quando innaffiare Portulacaria afra?

La Portulacaria afra è una pianta cespugliosa

Immagine - Wikimedia / Frank Vincentz

In modo che non sorgano problemi, bisogna annaffiare quando il terreno è completamente asciutto. E in caso di dubbio, la cosa migliore che possiamo fare è aspettare qualche giorno in più, poiché è una pianta che teme il ristagno. Infatti quando il tronco viene annaffiato troppo diventa molle fino a marcire, e lo stesso accade con i rami.

Quindi per mantenerla ben idratata, verrà annaffiato in media 1-2 volte a settimana in estate e una volta a settimana ogni venti giorni circa il resto dell'anno, versando la quantità d'acqua necessaria affinché tutto il terriccio sia imbevuto, oppure fuoriesca dai fori di drenaggio nel caso lo si tenga in un contenitore. Se è anche in una pentola con sotto un piatto, dovremo scolarlo dopo l'irrigazione.

Come pagarlo?

Si consiglia di pagare il Portulacaria afra in quei mesi dell'anno in cui il tempo è bellocioè in primavera e in estate. In questo modo faremo in modo che cresca bene e che, a poco a poco, diventi più forte, cosa che tornerà utile per l'inverno.

Per fare questo, quello che faremo è pagarlo con un fertilizzante liquido per cactus e piante grasse, come è. Bisogna leggere l'etichetta e seguire le istruzioni per l'uso, altrimenti si correrebbe il rischio di prenderne più del necessario, e quindi sarebbe difficile recuperarlo.

Quando trapiantarlo?

Se vuoi piantarlo in giardino devi farlo in primavera, quando la temperatura minima è di almeno 15ºC. Anche in questa stagione sarà un buon momento per cambiare vaso, purché abbia ben radicato. Questo è facile da capire, dal momento che devi semplicemente prenderlo dalla base del tronco con una mano e il vaso con l'altra, ed estrarre la pianta come se volessi rimuoverla.

Quindi, nel caso in cui il pane di terra non si sia sbriciolato, potete trapiantarlo in una pentola di circa 4-5 centimetri più grande con dei fori alla base.

Quali parassiti può avere?

Sebbene sia molto resistente, a volte può avere cocciniglie -soprattutto cotonoso- e afidi. Per fortuna entrambi i parassiti sono ben controllati pulendo con acqua e sapone neutro, o con insetticidi specifici, come questo.

Come moltiplicarlo?

La Portulacaria afra è un arbusto succulento

Immagine - Wikimedia / Forest e Kim Starr

Se vuoi ottenere nuovi esemplari della tua pianta, la cosa più semplice e veloce da fare è taglia un ramo e poi piantalo in un vaso una volta passata la settimana, poiché questo è il tempo necessario alla chiusura della ferita.

Usa il terriccio per cactus e piante grasse e mettilo in mezz'ombra, non al sole, perché non avere radici lo asciugherebbe. Quindi, annaffia ogni volta che noti il ​​substrato asciutto.

Qual è la sua resistenza al freddo?

La Portulacaria afra Non resiste molto al freddo: solo fino a 0 gradi. Pertanto, viene coltivata indoor, almeno durante l'inverno, poiché è l'unico modo per farla sopravvivere e più o meno bene fino alla primavera.

Ci auguriamo che ora tu sappia quale cura dare al tuo Portulacaria afra.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.