Come potare i kiwi

I kiwi vengono potati tutto l'anno

Potresti voler avere un kiwi nel tuo giardino e avere dubbi su come prendertene cura. La potatura è importante per il kiwi, poiché aiuta a sopprimere i germogli e i rami in modo che le parti più secche vengano rimosse e può stimolare meglio la loro crescita.

Per potare i kiwi, dobbiamo tenere presente che esistono diversi tipi di potatura per loro e che gli esemplari maschili e femminili non vengono potati esattamente allo stesso modo. Vuoi sapere come vengono potati i kiwi?

Come potare i kiwi?

La potatura del kiwi è importante

Il kiwi è una pianta alla quale si effettuano due tipi di potatura. Conosciamo ognuno nel dettaglio:

Potatura di formazione

La potatura di allevamento è importante affinché la nostra pianta mantenga una struttura robusta e possa sostenere bene i rami principali. Questa potatura di addestramento viene effettuata durante i primi 3 o 4 anni di età del nostro kiwi e nel periodo invernale. In questo momento, l'impianto è inattivo e può essere guidato solo su un unico tronco e una coppia di bracci laterali.

In questo tipo di potatura nessuna differenziazione tra esemplari maschili e femminili.

Potatura a frutto

schema di potatura del kiwi

Questa potatura è il più importante in modo che l'albero possa ottenere un buon equilibrio tra crescita vegetativa e produzione di frutti. Questa potatura viene effettuata sia in inverno che in estate ed è diversa nel caso di esemplari maschili o femminili.

Potatura invernale per esemplari femminili

Con questa potatura stiamo definendo il livello di produzione di frutta dato il numero di rami e gemme di ogni pianta. Il kiwi produce frutti solo sui germogli nati in quell'anno sui rami formati l'anno precedente. Non porta mai frutto dove ha già prodotto.

Questo ci obbliga quindi a fare una buona distribuzione delle gemme che sono fruttuose, eliminando i rami laterali che hanno già prodotto.

Potatura invernale per esemplari maschi

Questa potatura serve per ottenere il maggior numero possibile di società di produzione. I rami più vecchi e deboli o quelli che ombreggiano la pianta femmina devono essere rimossi.

Potatura estiva per piante femminili

Questa potatura è finita rimuovere alcuni germogli poco interessanti per la fruttificazione e la vegetazione è ridotta. In questo modo è possibile aumentare la ventilazione e l'illuminazione dei germogli di rinnovamento. Questa potatura viene eseguita a metà primavera.

Potatura estiva di piante maschili

Questa potatura viene eseguita alla fine della fioritura e viene eseguita per evitare di ombreggiare le piante femminili dopo l'impollinazione e garantire il necessario e sufficiente rinnovo del legno per la prossima stagione.

Quando si potano i kiwi?

Come abbiamo commentato sopra, ogni tipo di potatura viene effettuata in un determinato periodo dell'anno. Ad esempio, la potatura di addestramento, in quanto consiste nell'asportazione di interi rami, viene effettuata alla fine dell'inverno, poiché è allora che la linfa circola ancora lentamente ma sempre più velocemente, cosa che contribuisce alla rapida guarigione delle ferite da potatura.

La potatura estiva, invece, consiste nell'eliminare i gambi verdi e quindi più sottili, quindi la perdita di linfa è minore.

Quando vengono raccolti i kiwi?

I kiwi vengono raccolti in autunno

I kiwi vengono raccolti in autunno. In Spagna, di solito è tra ottobre e novembre, ma può essere prima o dopo a seconda delle condizioni meteorologiche. Ad esempio: nei climi più caldi maturano prima che in quelli più freddi. In ogni caso sapremo che sono maturi se hanno raggiunto la giusta pezzatura, cioè più o meno 5-6 centimetri di lunghezza per 3-4 centimetri di larghezza, e se pressiamo leggermente un po', notiamo che per sii morbido

In seguito potrete consumarlo direttamente dopo aver tolto il guscio, oppure metterlo in frigo dove può rimanere fino a un mese, oppure nel portafrutta, anche se se scegliete di lasciarlo lì dovrete mangiarlo presto poiché si rovina rapidamente.

Spero che con queste informazioni possiate potare i vostri kiwi senza alcun problema.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Joaquin Barreiro suddetto

    Nel 2018 ho mangiato i kiwi per la prima volta ma nel 2019 e ora nel 2020 non uno. In questi 2 anni ho potato sia il maschio che le 2 femmine in dicembre-gennaio seguendo le indicazioni di un vicino che le possiede. Non l'ho più toccato e il risultato è stato ZERO KIWIS.
    Non so se ci fosse anche la fioritura perché a giugno, luglio e agosto non posso verificarlo. Ci sono anche tralci di vite che possono raggiungere (non coprire) qualcosa.
    Ti ringrazio per avermi guidato e spiegato cosa dovrei fare.

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Joaquin.

      Se li hai potati negli ultimi due anni e non hanno dato frutti, ti consigliamo di non potarli 🙂

      Ogni insegnante ha il suo libretto come si suol dire. E ogni pianta ha le sue esigenze. Ciò che va bene per uno può essere fatale per un altro.

      Quindi, quello, zero potature. Puoi se vuoi concimarli con pacciame o compost, una volta ogni 15 giorni dalla primavera fino a quando non finiscono di dare frutti.

      Saluti!

      1.    Joaquin Barreiro suddetto

        Ciao Monica, grazie mille per la tua raccomandazione, cercherò di vedere se abbiamo ragione.
        I migliori saluti da Joaquín

        1.    Monica Sanchez suddetto

          Buona fortuna Joaquin. Se hai altre domande, saremo qui. Saluti!

  2.   Isabel alonso suddetto

    Ciao!.
    Ho un problema di salute e mi è impossibile potare i kiwi in Galizia per altri due mesi. (Inizio aprile). Influirebbe notevolmente sulla salute della pianta? O è meglio lasciarlo intatto?

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Isbael.

      È meglio che tu non sia in grado di farlo quest'anno. Ad aprile la pianta sta già crescendo ad un buon ritmo, e se viene potata può essere molto indebolita.

      Saluti!