La culla di Mosè, le cure di cui ha bisogno

Tutto sulla culla di Mosè

La culla di Mosè È una pianta da interno molto apprezzata per la sua grande bellezza e per la facilità con cui prendersene cura. Inoltre ha l’ulteriore vantaggio di avere fiori praticamente tutto l’anno.

Se ti piace questa varietà, detta anche giglio della pace o bandiera bianca, preparati a scoprire quali cure devi riservarle per farla sembrare più bella che mai.

Caratteristiche della culla di Mosè

Quali qualità caratterizzano il presepe di Mosè

Questa pianta appartiene alla famiglia delle Araceae, che comprende anche altre piante da interno popolari come gigli, anthurium e filodendri. Varietà molto diffuse sia nelle case che negli spazi lavorativi, perché poco esigenti in termini di cure.

È originario di foreste tropicali dell'America meridionale e centrale, dove cresce in zone ombreggiate e con elevato tasso di umidità. Proprio per la sua origine tropicale, si è adattata bene come pianta da interno.

Nel suo habitat naturale è possibile vederla crescere direttamente dal terreno, ma anche come epifita, aggrappandosi con le radici ai tronchi degli alberi e alle rocce cioè nel tuo ambiente.

Come controllerai? La culla di Mosè è una pianta molto adattabile e resistente. Anche se non sei bravo con le piante da interno, puoi far sì che questa varietà sopravviva molto più a lungo rispetto ad altre più sensibili.

Per quanto riguarda le sue caratteristiche fisiche più notevoli, sono le seguenti:

  • Fogli. Questa pianta ha un gran numero di foglie lanceolate verde scuro che crescono verticalmente. Possono misurare tra 12 e 65 centimetri di lunghezza e 3 centimetri di larghezza.
  • Spata. La Culla di Mosè è uno spatefillo e la sua caratteristica fisica più importante è la spata. Una struttura a forma di foglia bianca (verde chiaro in alcune varietà) che circonda lo spadice, che è l'organo floreale centrale. Quindi è molto comune confondere la spata con i fiori del giglio della pace, ma sono elementi diversi.
  • Infiorescenza. Il fiore di questa pianta ha la forma di uno spadice ed è formato da piccoli fiori bianchi.
  • Proprietà purificanti. Oltre alla sua bellezza e alla facilità di cura, il giglio della pace è molto apprezzato perché ha una grande capacità di purificare l'aria.

Cura della culla di Mosè

Le cure che richiede questa pianta.

Anche le piante più resistenti possono morire se non diamo loro le cure di cui hanno bisogno e che meritano. Nel caso della culla di Mosè, è necessario tenere conto delle seguenti prescrizioni:

Condizioni di illuminazione

Questa è una di quelle piante che possono adattarsi a vivere in ambienti chiusi con scarsa illuminazione. Ma cosa sviluppa tutto il suo potenziale di bellezza quando riceve diverse ore di luce indiretto ogni giorno, soprattutto durante la stagione della fioritura.

Ciò che non dovresti fare in ogni caso è metterlo en un luogo dove riceva la luce solare diretta, poiché ciò può bruciarne le foglie.

Temperatura ideale per la bandiera bianca

A causa della sua origine tropicale, Questa varietà preferisce stare in ambienti dove le temperature sono elevate. Se possibile, dovrebbero oscillare tra i 20º e i 23º C.

Può sopportare un po' più di caldo, ma è molto sensibile al freddo. Infatti, non può sopravvivere sotto i 15ºC, Pertanto, ti consigliamo di non metterlo mai all'esterno.

Irrigazione adeguata per la culla di Mosè

Come annaffiare la culla di Mosè.

Questa è una pianta che ha bisogno di umidità per crescere bene. Assicurarsi che il supporto rimanga sempre leggermente umido. Non appena noti che lo strato superiore è asciutto al tatto, è ora di annaffiare nuovamente.

L'ideale è annaffiare un paio di volte a settimana con acqua poco calcarea e senza cloro. Puoi raccogliere l'acqua piovana o riempire un contenitore con acqua del rubinetto e lasciarlo riposare per 24 ore prima di annaffiare. Come ulteriore consiglio, evita di dare alla tua pianta acqua fredda, perché ciò può destabilizzare il suo equilibrio.

In ogni caso, avvicinati all'irrigazione con cautela, perché i ristagni non fanno mai bene alle piante. Dare poca acqua ogni volta, e solo nella parte del substrato, senza bagnare le foglie.

Condizioni di umidità

Se c'è una cosa essenziale per la crescita del presepe Mosè è che abbia una buona quantità di umidità. Per fornirtelo, Di tanto in tanto puoi spruzzare le sue foglie con acqua tiepida, ma senza bagnare i fiori.

anche Puoi posizionare la pentola su un piatto con dei sassolini e aggiungere un po' d'acqua in modo che evapori. Ma evita che il substrato entri in contatto con l'acqua, poiché ciò potrebbe far marcire le radici.

Mezzo di semina

Per questa varietà è bene che il substrato utilizzato abbia una buona capacità drenante e sia ricco di sostanza organica. I substrati per piante da interno di solito soddisfano entrambe le condizioni, così potrai utilizzarli in tutta tranquillità.

Inoltre, assicurati che il vaso utilizzato abbia un foro di drenaggio. PerchéÈ importante che la pianta possa espellere tutta l'acqua di cui non ha bisogno.

Fecondazione dello Spathiphyllum

Per formare i suoi fiori e il fogliame rigoglioso, La culla di Mosè deve avere abbastanza nutrienti, quindi una dose extra che puoi fornire attraverso il fertilizzante è molto utile.

Tra i mesi di marzo e ottobre è possibile applicare del fertilizzante liquido una volta alla settimana. In inverno è sufficiente pagare una volta ogni 15 giorni.

Inoltre, per favorire una crescita sana, non esitare a rimuovere le foglie gialle o che mostrano segni di malattia.

Trapianto e propagazione

Poiché ha una crescita rapida, Si consiglia di passare ad un vaso più grande ogni due anni. Meglio se in primavera.

Puoi sfruttare il momento del trapianto per dividere i cespugli e avere così più piante.

La culla di Mosè è una pianta bellissima, facile da curare e altro ancora Mantiene l'aria intorno a noi pulita e priva di tossine. Cosa si potrebbe chiedere di più?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.