Quali sono le cure per Kalanchoe longiflora var coccinea?

La kalanchoe longiflora var coccinea è verde

Immagine - Wikimedia / brewbooks

El Kalanchoe longiflora var coccinea è una bella pianta grossolana, che puoi piantare in un vaso e posizionarlo, ad esempio, nella finestra, poiché non occupa molto spazio. Inoltre si moltiplica molto velocemente e facilmente per talea di fusto; quindi hai sempre la possibilità di ottenere nuovi esemplari della tua succulenta.

Ma ovviamente potresti chiederti di quali cure hai bisogno, giusto? Non è una pianta complicata, ma è importante saperla curare, poiché in questo modo si riduce notevolmente il rischio di ammalarsi.

Deve essere fuori o può essere dentro?

Per rispondere a questa domanda, lascia che ti dica una cosa molto, molto importante: la sua resistenza al freddo è relativamente bassa. Può sopportare gelate fino a -4ºC, ma solo se si verificano occasionalmente. Ecco perché se vivi in ​​un posto dove è normale che nevichi ogni anno, per esempio, è meglio che tu porti il ​​tuo Kalanchoe longiflora var coccinea indoor non appena le temperature iniziano a scendere sotto i 10ºC.

Un'altra opzione è tenerlo sempre al chiuso. Trattandosi di una pianta piccola, questo è possibile. Tuttavia, Nel caso in cui si scelga di tenerlo in casa, è fondamentale che sia collocato in una stanza che riceva molta luce dall'esterno., poiché altrimenti non crescerà in modo sano. E ovviamente, nel caso lo teniate all'aperto, deve essere almeno in mezz'ombra, ma è meglio se è in un luogo soleggiato.

Quale terreno o substrato mettere Kalanchoe longiflora var coccinea?

Il nostro protagonista è un tipo di pianta perenne che non ama i terreni troppo compattati. Per questo motivo è necessario che venga piantata in un terreno sabbioso, leggero, che filtri rapidamente l'acqua in modo che il suo apparato radicale non sia bagnato a lungo.

Ad esempio, Nel caso lo abbiate in vaso, potreste mettere del substrato per piante grasse; ma se vuoi piantarlo nel terreno, è consigliabile fare un buco e riempirlo d'acqua per vedere se viene assorbito velocemente o meno, poiché se ci vuole molto tempo dovrai riempirlo con il substrato di cui ho parlato prima, oppure con una miscela di torba e perlite in parti uguali.

Quando dovrebbe essere annaffiato?

L'irrigazione di questa kalanchoe sarà piuttosto bassa. Durante l'estate sarà necessario annaffiare un po' più spesso, visto che le temperature sono più elevate, e inoltre, a seconda delle zone, può non piovere affatto per settimane o addirittura mesi (come accade ad esempio nella mia zona, a sud dell'isola di Maiorca).

A tal fine, Si consiglia vivamente di controllare di tanto in tanto il terreno o il substrato per vedere se è asciutto o meno. Questo può essere fatto scavando con le dita, ma è preferibile inserire un sottile bastoncino di legno o di plastica. Se dopo averlo tolto vedi che esce con molto terreno attaccato, significa che è ancora bagnato e, quindi, non dovrai annaffiare ancora.

Come si annaffia?

Per innaffiarlo nel modo giusto, Ti consiglio di seguire questo passo dopo passo:

  1. Riempi l'annaffiatoio con acqua.
  2. Versa l'acqua sulla terra.
  3. Continua a versare fino a quando non è ben imbevuto (o fino a quando non esce dai buchi nella pentola).
  4. Se è in una pentola e ci hai messo sotto un piatto, devi scolarlo dopo averlo annaffiato.

inoltre, devi sapere che il momento più opportuno per idratare la pianta è il pomeriggio, quando non è più esposto alla luce diretta del sole. Ed è che se lo innaffi e in quel momento il sole splende su di esso, gran parte di quell'acqua andrà persa per evaporazione. Per questo motivo bisogna sempre evitare di annaffiare le piante durante le ore centrali della giornata.

Quando devi pagare Kalanchoe longiflora var coccinea?

Puoi pagarlo finché dura il bel tempo; cioè finché le temperature rimangono sopra i 18ºC e sotto i 35ºC (non ama troppo il caldo estremo). Per questo, cosa c'è di meglio che usare fertilizzanti liquidi, che di solito hanno un'efficacia abbastanza rapida poiché i nutrienti vengono assorbiti dalle radici quasi istantaneamente.

Certo: nessun fertilizzante o compost ti servirà. Per cominciare, ti consiglio quelle ecologiche, soprattutto se hai la pianta all'aperto visto che rispettano l'ambiente; ma anche, devono essere adatti alle piante grasse (cactus e piante grasse). Inoltre, tieni presente che devi seguire le istruzioni che troverai sulla confezione per ottenere i risultati attesi.

Come si moltiplica?

La kalanchoe longiflora var coccinea è una succulenta

Immagine - Wikimedia / brewbooks

Come ho detto all'inizio, è molto facile ottenere nuove copie. Devi semplicemente aspettare che arrivi la primavera per tagliare uno stelo con le foglie, e piantarlo in un vaso con del terriccio per piante grasse.. Non è obbligatorio aggiungere ormoni radicanti, anche se volendo è possibile farlo prima di introdurlo nel terreno. Poi annaffia e mettila in un luogo con molta luce ma non diretta.

Quanto tempo ci vuole per fare il root? Poco: tra una settimana al massimo comincerà ad attecchire. Ma dovrai tenerlo in quel vaso per un po', finché non vedrai le sue radici uscire dai buchi del contenitore.

Hai il coraggio di coltivare il Kalanchoe longiflora var coccinea?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.