Quando piantare la rucola

quando piantare la rucola

Una delle colture più utilizzate per l'autoconsumo quando realizziamo una rucola da orto urbano. Tuttavia, ci sono molte persone che non lo sanno quando piantare la rucola per ottimizzarne la crescita e avere migliori risultati in fase di raccolta.

Per questo dedicheremo questo articolo a dirvi quando piantare la rucola, quali caratteristiche ha e quali sono alcuni aspetti fondamentali affinché la cura sia corretta.

Quando piantare la rucola

rucola in pentola

È facile coltivare la rucola in un orto urbano poiché è una di quelle piante che sono incoraggiate a crescere per i grandi risultati che richiede con la minima cura. Possiamo coltivarla, soprattutto per sfruttarne le foglie, visto che a livello professionale ha altre possibilità, come la coltivazione per ricavarne fiori e semi. Pertanto, ci concentreremo sulla sua coltivazione per goderne il suo caratteristico sapore piccante e leggermente amaro, così come la cucina avanzata amata dai consumatori.

Si segnala che per la raccolta meccanizzata della rucola, la semina della rucola avviene in pieno campo su piattaforma di coltivazione piana e ben livellata, con una densità di impianto superiore alla norma (circa 5 cm tra le piante) e distribuita per semina. Una volta germinate e allo stato di piantina, vengono raccolte più volte per raccogliere le loro tenere foglie.

Questi fogli servono sia per configurare le bustine di insalata preconfezionate che troviamo nel reparto ortofrutta dei supermercati, sia vengono venduti anche ai ristoranti affinché possano preparare questi piatti nei menù che lo prevedono.

semina

quando pianta ruculare nel giardino

Con poche eccezioni, non ci sono piantine di rucola come altre specie come barbabietole, spinaci o altre specie da giardino a foglia. Quindi, per coltivarla, inizieremo con l'acquisto di pacchetti di semi di rucola, che possiamo facilmente trovare nei negozi di fiori, garden center, centri di bricolage e altri punti vendita specializzati.

Una bustina è sufficiente per sfamare una famiglia per un anno intero. È una varietà molto economica. Possiamo trovare diversi tipi di pacchetti di semi di rucola:

  • A seconda del peso, di solito sono compresi tra 5 e 10 grammi. Ci sono aziende che vendono queste bustine a prezzi molto bassi e adeguano la quantità di semi al prezzo finale di vendita della bustina, che è uguale per tutte le specie. Ma per darci un'idea, ci sono circa 3.000 semi in una bustina da 10 g.
  • A seconda del tipo, può essere standard o ecologico. La differenza è che i cosiddetti semi biologici provengono da "piante madri" coltivate biologicamente.
  • A seconda della varietà, in questo caso il catalogo della rucola è molto ridotto e si concentra sui cosiddetti "semi di rucola per insalata".
  • In queste bustine di semi di rucola, oltre al nome della pianta, produttore e immagine identificativa della pianta, Possiamo anche trovare le informazioni necessarie attraverso diagrammi o pittogrammi.

Passo dopo passo per piantare la rucola

foglie di rucola

È meglio seminare direttamente questa pianta. La semina diretta della rucola può essere effettuata in vasi, vasi o direttamente in campo. Possiamo utilizzare la tecnica della semina diretta in vassoi alveolari in modo da poter iniziare la coltivazione (germinazione e prima germinazione). Quindi, quando abbiamo già spazio libero, possiamo trapiantare queste piantine ben radicate e cominciare a raccogliere le foglie subito dopo.

Per la sua semina partiremo dalle capsule di semi di rucola. Molte persone si chiedono quando piantare la rucola per ottimizzarne la crescita. Coltivare la rucola all'aperto in un clima mediterraneo, sia in un campo urbano che in un giardino, inizierà la semina diretta in primavera, estate e autunno, anche se il momento migliore per seminare è l'inizio della primavera. Pianteremo 2 o 3 semi in ogni buca, interrandoli a un centimetro di profondità. I telai di impianto possono essere stabiliti lasciando 15-20 cm tra le piante e 30 cm tra le file.

Se lo coltiviamo in vaso o vaso in un terrazzo urbano o in un orto balcone, le stagioni sono le stesse e sì, abbiamo cura di posizionare il contenitore in pieno sole ed evitare il più possibile forti venti. Ricorda che gli edifici sono generalmente più sensibili al vento.

La dimensione del vaso non deve essere molto alta, poiché la rucola non ha un apparato radicale profondo. Per quanto riguarda il tipo di supporto da utilizzare, può essere uno dei tipi di substrato di semina, aggiungeremo il 20% di terreno di campo e il 10% di argilla o argilla.

Il substrato deve rimanere umido per tutto il periodo di germinazione. La temperatura ottimale del suolo è superiore a 15ºC e germinerà circa 10-14 giorni dopo la semina.

Una volta germogliato, toglieremo le erbe che gli sono germogliate attorno e lo terremo annaffiato regolarmente e concimandolo ogni 15 giorni con un concime bilanciato che contenga le dosi di oligoelementi consigliate dal produttore.

Bisogna evitare concimi troppo ricchi di azoto perché pur favorendo lo sviluppo della chioma bisogna anche mantenerne l'abbondanza per evitare problemi di malattie. Un altro lavoro colturale da svolgere è quello di asportare periodicamente la terra per favorirne l'aerazione.

La temperatura di crescita ideale è compresa tra 15 e 25ºC. E il tempo necessario a un raccolto per passare dalla semina al raccolto, se lo useremo, è di circa quattro mesi. La sua raccolta avviene manualmente attraverso più passaggi durante il processo di coltivazione in base alle nostre esigenze. La freschezza e il sapore di queste foglie non hanno eguali.

Parassiti e malattie della rucola

Se le colture sono posizionate correttamente e annaffiate, la fertilizzazione e la densità delle colture sono corrette, è abbastanza raro che un razzo abbia parassiti e malattie che può verificarsi. Tieni presente che la sua coltivazione dura diversi mesi ed è anche una pianta molto rustica.

In caso di problemi fitosanitari, i parassiti più comuni sono gli afidi e le malattie più comuni sono la ruggine e l'oidio.

Possono sorgere alcuni problemi che, sebbene non siano direttamente correlati al parassita, hanno una relazione indiretta. Ci riferiamo a rotazioni o combinazioni di colture sullo stesso terreno o substrato. Quando si coltiva in campo, si dovrebbe evitare di coltivare cavoli, ravanelli, ravanelli e altre piante della stessa famiglia nello stesso posto. D'altra parte, è utile anche in combinazione con altre colture come melanzane, lattuga, pomodoro o peperone.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più su quando piantare la rucola e quali sono i passaggi per la sua coltivazione.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.