Sedum (Sedum palmeri)

fiori gialli della pianta Sedum palmeri

La Kokonoricum verde consiste di una pianta erbacea succulenta appartenente alla famiglia delle Crassulaceae, proveniente dal Messico, che per la sua grande bellezza, semplicità di coltivazione, fioritura e rapido sviluppo, viene solitamente coltivata a scopo ornamentale.

In generale, viene utilizzato per coprire sia rocce che fioriere, che di solito sono poco esposti alla luce solare. Da sottolineare che non è una pianta in grado di sopportare un'intensa esposizione al sole durante il periodo estivo, soprattutto nelle zone dei tropici.

lineamenti Kokonoricum verde

pianta succulenta Sedum palmeri

Questa pianta è generalmente caratterizzata dal presentare rosette con foglie poco unite e fusti striscianti (che sono semi eretti nel caso di piante più piccole) e abbastanza ramificati che hanno la capacità di coprire vaste aree in un breve periodo di tempo.

Vale anche la pena ricordare che i suoi steli di solito sviluppano più radici (che crescono dalle cicatrici dove c'erano le foglie antiche), che offrono alla pianta l'opportunità di sopravvivere in caso di frattura; poiché se il fusto dovesse rompersi, ci saranno più radici che permetteranno alla pianta di rimanere in vita senza doverle produrre nuovamente.

Allo stesso modo, i suoi steli hanno un tono verde grigiastro e si distinguono per essere completamente lisci e glabri. Le sue foglie sono generalmente di forma ovale, essendo allungate e poco carnose, non superano quindi i 0,4 cm di spessore; Sono generalmente lunghi circa 10 cm e larghi circa 3 cm al centro.

Hanno un intero margine e un apice che può essere ben arrotondato o un po 'tagliente. Di solito sono di colore verde chiaro e grigiastro; Le sue rosette solitamente non sono troppo compatte, quindi è possibile apprezzare una leggera separazione del fusto tra l'una e l'altra, a differenza di quanto accade in altre specie dello stesso genere.

I suoi fiori sono generalmente piuttosto piccoli, tuttavia, molti di loro sono disposti in infiorescenze terminali che gli conferiscono un aspetto davvero attraente. Queste infiorescenze crescono intorno all'apice degli steli e hanno la capacità di creare più di 40 fiori, che si apriranno lentamente.

Allo stesso modo, i suoi fiori hanno una forma a stella e segmenti di corolla (5 petali gratuiti in questa specie), mentre le loro strutture riproduttive si distinguono per essere totalmente gialle. Vale anche la pena ricordare che nei suoi fiori è possibile apprezzare sia 10 stami che 4 carpelli centrali globosi con apici acuti.

Utilizza

  • Questa pianta è solitamente usata comunemente come pianta da copertura quelle zone più aride del giardino, così come per giardini rocciosi e anche in vasi e fioriere per terrazze, balconi e cortili.
  • Inoltre, è perfetto per giardini vicino al mare o all'interno di grandi città, poiché è in grado di resistere sia alla salinità che all'inquinamento atmosferico. In ogni caso, all'interno dei suoi principali utilizzi possiamo segnalare quelli di seguito indicati:
  • Sono piante rocciose.
  • Sono totalmente adatti per rivestire spazi pietrosi e asciutto dove altre piante non potrebbero sopravvivere.
  • Ideale per i bordi delle strade.
  • Perfettamente adatto per rivestire muri in pietra.
  • Sono usati per coprire il terreno in modo tale da aiutare a prevenire la comparsa di erbacce.

Va anche notato che, sebbene coprire completamente il terreno, quasi non consumano sostanze nutritive; e poiché ha radici così superficiali e piccole, non invadono né disturbano le piante che possono trovarsi intorno, motivo per cui sono molto adatte a proteggere alberi e altre piante che non sono in grado di tollerare l'eccesso di sole e la siccità.

Le sue proprietà medicinali

Allo stesso modo delle altre piante, le sue foglie possono offrire proprietà medicinali, spiccando soprattutto come cicatrizzante e antinfiammatorio se applicato direttamente sulla pelle.

È caratterizzato dall'essere molto facile da tenere in giardinoTuttavia, va tenuto presente che è abbastanza suscettibile sia alla forte luce solare che alla siccità prolungata. Detto questo, di seguito parliamo un po 'delle cure di base che questa pianta succulenta richiede:

Illuminazione

La Kokonoricum verde consiste di una specie che necessita di un alto livello di illuminazione per potersi sviluppare in modo ottimale e rigoglioso, tuttavia, non è in grado di resistere all'esposizione diretta al sole di mezzogiorno.

Così, si consiglia di coltivarla in zone semiombreggiate o sotto le reti di ombreggiatura, per evitare che si disidrati rapidamente e le sue foglie brucino. Inoltre, non è consigliabile coltivarlo in luoghi ombreggiati.

Temperatura

Questa pianta dovrebbe prosperare in climi freddi in cui le temperature non superano i 35 ° C e non sono inferiori a circa 8 ° C. La cosa più consigliabile è coltivarlo in ambienti che abbiano un range di temperatura intorno ai 15-28 ° C. Inoltre, è molto importante evitare Kokonoricum verde esposto al gelo.

sottofondo

Richiede un buon sistema di drenaggio in modo che le sue radici possano rimanere sane e non marcire. Non necessita di un terreno troppo ricco di sostanza organicatuttavia, apprezzerai sempre che ti venga applicato su base trimestrale. Va anche notato che questa pianta può svilupparsi senza problemi se coltivata in substrati appositamente preparati per cactus e piante grasse, dotandola di uno strato di sabbia più grossolana.

irrigazione

Contrariamente ad altri piante succulente, è in grado di sopportare innaffiature più costanti, anche se non eccessivamente. Quando c'è un intenso livello di calore ambientale, è normale che questa pianta si disidrati in brevissimo tempo, quindi durante l'estate è necessario annaffiarla un paio di volte a settimana.

Moltiplicazione

La sua moltiplicazione può essere eseguita talee circa 10 cm. Allo stesso modo, è possibile tagliare parte di alcuni degli steli striscianti e quindi separare la pianta. Allo stesso modo, le nuove rosette che di solito crescono attorno agli steli, allo stesso modo possono essere separate per ottenere nuove piante.

Malattie e parassiti

Sedum palmeri in vaso di fiori

Questa pianta viene solitamente attaccata da afidi, lumache, acari, cocciniglie e anche da vari tipi di uccelli; Nel caso di parassiti come afidi e cocciniglie è possibile eliminarli utilizzando un batuffolo di cotone imbevuto di alcool o, in alternativa, rimuovendoli manualmente con le unghie.

D'altro canto, è possibile prevenire la presenza di acari assicurandosi che intorno alla pianta ci sia un ambiente umido, per questo si consiglia di utilizzare spray almeno ogni 2 giorni. Nel caso delle lumache tendono a divorare i nuovi germogli ed è proprio per questo che è consigliabile posizionare la pianta in luoghi per loro irraggiungibili.

Senza dubbio, questo si distingue per essere una bella pianta succulenta o grossolana, non cactus, che è un po 'difficile non innamorarsi dopo averlo incontrato. Ora che ne sai di più, ti piacerebbe coltivarlo?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Maria Inès suddetto

    Volevo che mi guidassi a ripiantare le nuove coccarde pendenti del Sedum palmeri.
    Come fare? È possibile la sua riproduzione?

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Maria Inés.

      Sì, in realtà è molto semplice. Se hanno un po 'di gambo, anche se corto, basta piantarli in vasi con terra, acqua, metterli in penombra e… aspettare. Non ha molto mistero 🙂

      L'unica cosa è che dovresti provare ad annaffiare solo quando il terreno è asciutto. Ma per il resto, attecchiranno presto se è primavera o estate.

      Saluti.