Sedum sediforme, una delle piante grasse più resistenti

Il sedum sediforme è una piccola pianta succulenta

Le piante succulente non cactus hanno la reputazione di essere molto resistenti alla siccità, ma la verità è che poche sono resistenti come il sedum sediforme. Essendo originario della regione mediterranea, dove tre mesi o più possono andare senza pioggia, si adatta molto bene a queste condizioni estreme.

Quindi se non hai molto tempo per prenderti cura delle piante ma stai cercando uno che sia molto decorativo e resistente, continua a leggere per sapere tutto di lui sedum sediforme.

Origine e caratteristiche

Il sedum sediforme cresce quasi ovunque

El sedum sediforme, popolarmente noto come artiglio di gatto, piede di vilano, pinillo, immortelle, lucertola pinillo o chiodo di lucertola, è una pianta grossolana perenne originaria della regione mediterranea. Raggiunge un'altezza fino a 40 cm, e sviluppa fusti eretti dai quali spuntano foglie carnose oblunghe di colore blu verdastro glauco.

I fiori sono raggruppati in infiorescenze terminali fino a 50 cm. Sono ermafroditi, di colore giallo e hanno cinque petali e cinque stami ciascuno. Fiorisce in estate (Luglio e agosto nell'emisfero settentrionale).

Quali sono le loro preoccupazioni?

Se desideri ottenere una copia, ti consigliamo di fornire le seguenti cure:

Posizione

El sedum sediforme deve essere fuori, in pieno sole. Può anche essere in un patio interno purché luminoso.

Terra

  • Vaso di fiori: substrato di coltura universale miscelato con perlite in parti uguali.
  • Giardino: il terreno deve essere calcareo, con un buon drenaggio.

irrigazione

Molto raro. Bisogna annaffiare una volta alla settimana in estate e ogni 15-20 giorni il resto dell'anno. Nel caso di averlo in giardino, sarà sufficiente aggiungere di tanto in tanto un po 'd'acqua.

Abbonato

Non è necessario, ma se lo desideri può essere pagato con un fertilizzante liquido per cactus e altre piante grasse seguendo le istruzioni specificate sulla confezione del prodotto.

Moltiplicazione

semi

Per moltiplicare il sedum sediforme dai semi devi fare quanto segue:

  1. Innanzitutto, un vaso di 10,5 cm di diametro viene riempito con substrato di coltivazione universale mescolato con parti uguali di perlite.
  2. In secondo luogo, viene annaffiato in modo che sia ben bagnato.
  3. Terzo, i semi vengono sparsi cercando di essere un po 'separati.
  4. In quarto luogo, sono ricoperti da uno strato molto sottile di substrato e annaffiati di nuovo, questa volta con uno spruzzatore.

Mantenendo umido il substrato -ma non impregnato d'acqua- i primi semi germoglierà in 1-2 settimane ad una temperatura di 18-20ºC.

Talee di stelo

Un modo più veloce ed efficiente per ottenere nuovi esemplari è moltiplicarlo con talee in primavera o in estate. Per questo Devi solo tagliare un pezzo e piantarlo in una pentola con un terreno di coltura universale mescolato con il 50% di perlite..

Parassiti e malattie

Di solito non ha alcun problema o parassiti o malattie; Tuttavia, durante la stagione delle piogge devi stare attento con il lumache e lumache, poiché questi molluschi amano mangiare germogli teneri e carnosi. Inoltre, se l'apparato radicale fosse innaffiato eccessivamente, marcirebbe, e con esso le foglie, che finirebbero per cadere.

Tempo di semina o trapianto

I fiori del Sedum sediforme sono piccoli e gialli

Il momento migliore per trasferirlo in giardino o in un vaso più grande di circa 2-3 cm è in primavera, quando è passato il rischio di gelo.

Rusticità

El sedum sediforme resiste al freddo e al gelo fino a -7ºC.

Quali usi ha?

ornamentale

Questa è una pianta succulenta molto decorativa, che si può consumare sia in vaso che in giardino. Indipendentemente da dove si trova, se è esposto direttamente al sole, avrà un bell'aspetto. Inoltre, essendo molto facile da curare, non ti resta che sederti a contemplarlo e goderti la sua bellezza 🙂.

Medicinale

Sì, ha proprietà medicinali molto interessanti. In effetti, viene utilizzato per tutto questo:

  • Cura la gastrite e le ulcere gastriche: le foglie vengono tritate con un mortaio, si aggiunge il sereno e il giorno successivo vengono filtrate con un panno e portate a stomaco vuoto.
  • Per l'ittero: le foglie vengono tritate in un mortaio, imbevute di acqua serena, e il giorno successivo vengono filtrate per essere prese a stomaco vuoto. Il trattamento deve essere ripetuto per altri 8 giorni.
  • Come emolliente: per ammorbidire calli e borsiti, mettervi sopra la pianta fresca e schiacciata.
  • Contro il bruciore di stomaco: per questo basterà masticare un germoglio o qualche foglia mentre vengono inghiottite a poco a poco.
  • Allevia il mal di denti: il trattamento consisterà nello schiacciare alcune foglie e succhiarle.
  • Come antinfiammatorio: le foglie vengono schiacciate e il succo viene applicato sull'infiammazione.

culinario

Le foglie possono essere consumate fresche o lavate, in insalata o da sole. Si consiglia di raccoglierle in primavera, prima della spigolatura (aprile nell'emisfero nord).

Le foglie del Sedum sediforme sono succulente

E con questo abbiamo finito. Cosa ne pensi del Sedum sediforme? L'hai mai visto sul campo?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.