stagione dei carciofi

stagione dei carciofi

Una delle piante più coltivate negli orti domestici sono i carciofi. Il suo nome scientifico è Cynara scolymus che molte persone si chiedono quando stagione dei carciofi. È così che possono piantarli per poter assaporare i primi della stagione che di solito hanno il sapore migliore.

In questo articolo vi raccontiamo quando sono di stagione i carciofi e come si raccolgono.

Quando è la stagione dei carciofi?

carciofi in buone condizioni

Nell'emisfero settentrionale, la stagione dei carciofi inizia dall'autunno alla primavera, a seconda del clima locale specifico e dei tipi di carciofi coltivati. Le varietà autunnali vengono solitamente raccolte in Spagna intorno a settembre e ottobre, mentre le varietà primaverili si raccolgono nella seconda metà di febbraio. Inoltre, le varietà autunnali non crescono bene nei climi freddi, motivo per cui sono più comuni nelle colture primaverili di carciofo nelle regioni più settentrionali.

In Spagna troviamo che le regioni che mangiano questa pianta hanno una lunga tradizione gastronomica e fanno parte della cucina locale. Ne sono un esempio i carciofi catalani, coltivati ​​in zone come El Prat, con loro i tipici carciofi catalani e sono cucinati con ingredienti come piselli, pomodori e prosciutto.

Ci sono anche i carciofi della Navarra, coltivati ​​solo dalla varietà Blanca de Tudela, particolarmente apprezzata dai buongustai e dai buongustai. I piccoli fori che si formano alle estremità delle sue foglie sono facili da distinguere perché non è completamente chiuso.

Sempre nell'emisfero settentrionale, ma dall'altra parte dell'Atlantico, troviamo i carciofi del Messico, la cui produzione annua supera le 2.000 tonnellate, coltivati ​​principalmente negli stati di Puebla, Michoacán e Guanajuato.

Importanza dei carciofi in Cile

quand'è la stagione dei carciofi?

Parliamo del Cile in questo articolo poiché è uno dei maggiori produttori internazionali di carciofi, essendo il settimo al mondo. È in grado di produrre circa 50.000 tonnellate, di cui più della metà coltivate a Coquimbo. Per le loro caratteristiche geografiche sono molto diverse dalla Spagna, quasi il contrario, infatti anche la stagione del raccolto è molto diversa.

La stagione dei carciofi in Cile inizia ad aprile e dura fino a novembre a seconda della varietà piantata. È molto comune utilizzare la varietà argentina nel primo lotto di carciofi di questa stagione, perché è una varietà molto precoce, quindi è molto popolare.

È in Argentina che il carciofo è anche una coltura di grande importanza e valore sociale. I carciofi argentini si consumano prevalentemente freschi e solo il 10% circa della produzione è industrializzato.

Come si raccoglie nella stagione dei carciofi

raccogliere i carciofi

Quando si parla del consumo di carciofi, ciò che viene effettivamente raccolto non è il frutto, ma il fiore della pianta, che viene raccolto prima che si apra, ottenendo la forma di ananas o bocciolo che tutti conosciamo, in cui effettivamente consumiamo brattee chiuse.

La pianta è poco produttiva, la gemma produce prima i carciofi e poi un raccolto abbondante, in cui si producono prima i rami principali e poi quelli secondari.

I carciofi di qualità più alta sono sempre i carciofi sulla punta del gambo, e di buona qualità anche i carciofi sul ramo principale. I carciofi del ramo secondario, invece, sono di qualità inferiore e vengono solitamente utilizzati in altri prodotti, come l'olio in scatola.

La raccolta dei carciofi non è un processo complicato in sé e per sé, richiede solo uno strumento affilato e pulito che possa tagliare il fusto a 5-10 cm dalla testa, danneggiando il meno possibile la pianta. Certo, bisogna stare attenti con le spighe della pianta di carciofo, e si consiglia di indossare guanti o misure di protezione.

Come conservarli?

Una volta che coltiviamo e raccogliamo i carciofi, è interessante imparare a conservarli. In questo modo, possiamo farlo durare il più a lungo possibile. Ti indicheremo alcuni consigli per imparare a conservare i carciofi:

  • Dopo il raccolto, è importante imparare a conservare correttamente i carciofi, poiché sono adatti al consumo fresco solo tra i 7 ei 10 giorni dopo la raccolta e si conservano sempre in frigorifero.
  • In questo periodo sono innumerevoli le ricette che possono utilizzare i carciofi, ma se vuoi conservarli per più di 10 giorni, devi congelarli o conservarli sott'olio o kimchi.
  • Per congelare i carciofi, si consiglia di cuocerli prima nel modo desiderato.
  • Per la conservazione in olio d'oliva utilizzare i carciofi freschi se sono piccoli e tritarli se sono più grandi. Basta mettere i carciofi in un barattolo ermetico e riempirli di olio d'oliva, avendo cura di coprirli completamente. Da qui possono essere consumati direttamente come aperitivo o come ingrediente e, se necessario, Dopo averne estratto uno dalla bottiglia, possono essere riempiti con altro olio. Questo durerà fino a 6 mesi.
  • Sono possibili anche altre forme di conserve, come i carciofi scottati o bolliti.

Caratteristiche dei carciofi

I carciofi sono ortaggi ricchi di proprietà benefiche per la nostra salute. Oltre ad essere molto ricchi, sono anche ricchi di fibre che aiutano a regolare il trasporto intestinale. Contengono poche calorie, motivo per cui vengono utilizzati in molte diete per alleviare il peso, inoltre aiuta a ridurre i livelli di colesterolo, acido urico e ipertensione. Sembra che tutto questo non basti, il carciofo è un alimento diuretico che aiuta a trattenere il liquido degli anticorpi e ad eliminare le tossine.

La stagione del carciofo si divide principalmente in due stagioni a seconda della zona di coltivazione. Questo ortaggio è un ortaggio autunnale molto tipico, per cosa possiamo acquistare nei negozi da ottobre a dicembre. In questa fase sono molto adatte al consumo perché sono di taglia media, boccioli grandi, carne a sufficienza, buonissime e non amare.

Finito l'inverno, rivediamo questo ortaggio, e un'altra stagione per i carciofi è la primavera quando viene raccolto nel Mediterraneo. Quindi possiamo trovarlo da marzo a giugno. Per essere chiari, né l'estate né l'inverno sono la stagione dei carciofi, quindi quello che trovi in ​​quel momento non è molto carnoso, può essere amaro e il prezzo è alto.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sulla stagione dei carciofi e su come raccoglierli.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.