Bletilla striata: un'orchidea dall'aspetto delicato, ma di facile cura

Bletilla striata: l'incredibile orchidea facile da curare

Le orchidee risvegliano in noi sentimenti contrastanti. È vero che ognuna delle sue numerose varietà si distingue dal resto delle piante per la sua bellezza, ma non è sempre facile prendersene cura, soprattutto per chi non ha esperienza con questa specie. Fortunatamente c'è striata bletilla, che ha caratteristiche che lo rendono unico e che Non è così impegnativo in cura come può essere un altro tipo di orchidea.

Inoltre, si diffonde attraverso i rizomi durante la stagione dormiente. Pertanto, se riuscirai a farcela, potrai ottenere più piante da una e continuare ad espandere il tuo giardino, o avere un bel dettaglio con qualcuno di speciale.

Bletilla striata: origine, caratteristiche e molto altro

Tutto quello che devi sapere sulla Bletilla striata

La bletilla o orchidea urna è una genere composto da numerose specie diverse. Tutti provenienti dall'Asia orientale, principalmente Cina e Giappone. Sebbene la maggior parte delle specie che compongono questo genere siano difficili da trovare in Europa, la varietà striata è un po' più comune.

Altre specie di bletilla sono:

  • Cartacea.
  • Cotoensis.
  • Foliosa.
  • Morrisonicola.
  • Scopulorum.
  • Sinensis.
  • Japonica.
  • Szetschuanica.
  • Yunnanensis.
  • Ocracea.

È una pianta molto apprezzata per il suo aspetto esotico e perché, come dicevamo prima, è più facile da curare rispetto ad altre varietà di orchidee.

Aspetto generale della pianta

La bletilla striata nasce da a pseudobulbo in cui ne troviamo diversi foglie lanceolate strette, allungato e verde argentato. I gruppi di fusti possono misurare dai 20 ai 40 centimetri.

I fiori possono essere di diversi colori che vanno dal viola chiaro e rosa lavanda. Crescono in spighe che accumulano una dozzina di fiori che di solito misurano circa cinque centimetri di diametro.

Il suo aspetto è simile a quello di altre orchidee, con tre petali e tre sepali, insieme a a labbro centrale più grande che può presentare dei segni o delle striature a seconda della varietà in questione.

A seconda della posizione geografica, solitamente la bletilla striata fioriscono in primavera o in estatee i fiori durano diverse settimane. Per quanto riguarda il fogliame, le sue foglie sono caduche, cadono in autunno e germogliano nuovamente in primavera.

Cura della Bletilla striata

Che aspetto ha l'orchidea Bletilla striata?

È vero che questa varietà è più facile da coltivare rispetto ad altre orchidee, ma necessita anche di cure specifiche per farla apparire al meglio.

Posizione di questa pianta

La bletilla ama la luce, ma non troppa. La posizione appropriata per esso è quella a luogo illuminato ma semiombreggiato, dove può ricevere la luce indirettamente.

Può resistere alla luce solare diretta nelle prime ore della giornata o nel tardo pomeriggio, ma poco altro. Se lo tieni in pieno sole durante le ore in cui brilla più intensamente, non ci vorrà molto perché bruci.

Substrato per bletilla striata

Come per le altre varietà di orchidee, la bletilla necessita di un substrato che lo sia ricco di sostanza organica. Per raggiungere questo obiettivo, puoi aggiungerne un po ' corteccia di pino o di cocco.

Questi elementi forniranno nutrienti alla pianta e aumenteranno la capacità di drenaggio del terreno, evitando che le radici si ristagnino d'acqua.

Per un buon risultato, prova a mescolare tre parti di terreno nero fibroso per ciascuna di torba, pacciame e sabbia. Inoltre, se lo pianti in un vaso, assicurati di utilizzare un contenitore dotato di fori che consentano all'acqua in eccesso di defluire dopo l'irrigazione e svuota il sottovaso.

Frequenza di irrigazione

Nella stagione di crescita attiva (primavera ed estate) cercare annaffiare regolarmente. Il supporto deve essere sempre mantenuto leggermente umido, ma non inzuppato. Non appena noti che lo strato superiore del substrato è asciutto, è il momento di annaffiare nuovamente.

In autunno e inverno la pianta entra in una fase di riposo e non cresce, quindi le sue esigenze di annaffiature non sono più così intense e basterà annaffiare una volta ogni dieci giorni.

Temperatura ottimale per questa pianta

Si tratta di una pianta che può essere tenuta all'aperto purché protetta adeguatamente in inverno (vedremo più avanti come). Ma di solito è usato come pianta della casa.

Perché inizi a crescere dopo l'inverno, la temperatura deve essere compresa tra 13º e 18º C.

Protezione in inverno

Scopri come prenderti cura facilmente della tua Bletilla striata

Bletilla non sopporta bene le basse temperature. Se lo hai all'aperto, applicalo prima che inizi il freddo pacciame o uno strato di foglie sul substrato, per aiutare le radici a mantenere la temperatura.

Se vi trovate in una zona dove solitamente cadono le gelate, è consigliabile proteggere la pianta con a coperta. Se lo avete piantato in vaso, è meglio che quando arriva l'inverno lo mettiate direttamente in casa.

Manutenzione della Bletilla

Puoi potare le foglie secche o danneggiate della bletilla striata quando necessario.. Se vuoi mantenere la tua direzione o vedere che è ora di farlo trapiantalo, fallo a inizio primavera, prima che la pianta ricresca.

La bletilla fiorisce quando le sue radici sono fitte, quindi i trapianti devono essere effettuati con attenzione e non scegliere contenitori troppo grandi. Il trapianto va effettuato solo quando strettamente necessario.

Se non hai avuto il tempo di trapiantare in primavera, puoi lasciarlo fino a dopo la fioritura, tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno.

Anche a in autunno è possibile propagare la pianta. Prendi un coltello affilato o un cutter e dividi il tubero. Non dimenticare di coprire la parte tagliata con polvere fungicida a base di zolfo per evitare che la pianta si ammali.

Metti la nuova pianta in a compost normale e assicurarsi di mantenerlo umido a una temperatura minima di 10º C. Una volta che vedi che si è stabilizzato, puoi dedicargli il resto delle cure che abbiamo spiegato in questo articolo.

La bletilla striata è un'orchidea resistente di cui non è complicato prendersi cura una volta che si conoscono quattro cose fondamentali per mantenerla bella. Se ci ascolti, sicuramente presto potrai goderti i suoi bellissimi fiori nel tuo giardino o nella tua casa.


Le Phalaenopsis sono orchidee che fioriscono in primavera
Sei interessato a:
Caratteristiche, coltivazione e cura delle orchidee

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.