7 tipi di Echeveria e la loro cura

Echeveria runyonii

Echeveria runyonii 'Topsy turvy' // Immagine - Wikimedia / Forest e Kim Starr

Le piante grasse come quelle che vi presento di seguito sono meravigliose, perché sebbene producano già dei petali molto belli, esse stesse sembrano essere anche fiori artificiali o piante realizzate da un professionista. La cosa più interessante è che esistono molti tipi di Echeveria, ognuna più decorativa e curiosa.

Non ti mentirò: non sono esattamente le piante grasse più facili da curare, ma non sono nemmeno complicate. Se vuoi iniziare la tua raccolta o espanderla, adesso ne vedrai diversi tipi e alla fine ti dirò come mantenerli in buone condizioni.

7 tipi di Echeveria per giardino o vaso

Echeveria elegans

Echeveria elegans in giardino

Immagine - Wikimedia / Krzysztof Golik

Conosciuta come rosa alabastro, è una pianta originaria del Messico forma rosette di foglie spesse blu pallido. I fiori sono raggruppati in grappoli lunghi 10-15 cm e sono rosa.

Echeveria elegans è una succulenta molto carina
Articolo correlato:
Echeveria elegans

Echeveria agavoides

Vista di un Echeveria agavoides conservato in vaso

Immagine - Flickr / 唐 喬

È originario del Messico e forma una rosetta di foglie carnose, più o meno triangolari, verdi con punte rosse. Produce un fusto floreale lungo circa 50 cm, con fiori rosa, arancioni o rossi.

L'Echeveria agavoides è una succulenta molto decorativa
Articolo correlato:
Echeveria agavoides

Echeveria Lilacina

Echeveria lilacina in un giardino

È originario del Messico e forma a rosetta di foglie ovate e molto compatte di colore grigio-bluastro, verde intenso o verde-rosato. I fiori spuntano da un gambo e sono rosa o rossi.

Echeveria glauca (ora Echeveria secunda)

Una Echeveria secunda nell'habitat

Immagine - Wikimedia / Vengolis

È una pianta endemica del Messico, dove è conosciuta come conchita o tememetla. Forma a rosetta compatta di foglie, di circa 20 cm di diametro, carnosa e glauca. I fiori spuntano da un gambo lungo fino a 31 cm e sono rossastri o rosati.

echeveria setosa

Echeveria setosa in habitat

Immagine - Wikimedia / Cody Hough

È una pianta originaria delle montagne dello stato di Puebla (Messico). Sviluppa una rosetta di foglie carnose e verdi alto fino a 15 cm ricoperto da villi biancastri. Produce fiori rossi e gialli su uno stelo sottile e lungo, circa 30 cm.

Echeveria ionica

Vista di una Echeveria pulvinata

Immagine - Flickr / loverdar

Conosciuta come echeveria pelosa, è una pianta originaria di Oaxaca (Messico) che sviluppa a rosetta di foglie ovali ricoperte da peli bianchi. I fiori sono raggruppati in grappoli e sono rossi o arancioni.

Vista dell'Echeveria pulvinata nel suo habitat
Articolo correlato:
Echeveria pulvinata, una pianta ideale da avere in vaso

Echeveria imbricata (ibrido di Echeveria secunda 'Glauca' ed Echeveria gibbiflora 'Metalica')

echeveria imbricata

Immagine - Flickr / mcgrayjr

È una pianta ibrida che produce a rosetta di foglie ovali verdi, verde-rosate o verde-bluastre. I fiori escono da un corto stelo, di circa 10-20 cm, e sono gialli o rosa.

Come prendersi cura dell'Echeveria?

Se vuoi averne uno, o se ne hai già e hai dubbi sulla sua cura, ti consigliamo di seguire questi suggerimenti:

Posizione

  • Esterno: Idealmente, dovrebbero essere in pieno sole, o almeno in una zona molto luminosa. Ma attenzione a non esporlo al re delle stelle senza prima averlo abituato, altrimenti le sue foglie brucerebbero rapidamente.
  • Interno: necessita di molta luce. Se hai una stanza con finestre che si affacciano su una zona sgombra all'esterno, posizionala lì, chiudila (mai davanti, perché potrebbe anche bruciare).

Terra

Echeveria rundelli in habitat

Immagine - Wikimedia / Salicna

  • Vaso di fiori: riempirlo con supporti sabbiosi, come gli zigomi (in vendita qui) o l'akadama (in vendita qui). Un'altra opzione è mescolare il terreno di coltura universale (in vendita qui) con perlite (in vendita qui) in parti uguali.
  • Giardino: ha bisogno di un terreno che sia in grado di drenare l'acqua rapidamente, poiché le sue radici sono molto sensibili ai ristagni. Poiché questo terreno è difficile da avere in un giardino, ciò che si fa molto è scavare una buca abbastanza profonda e larga da poter successivamente introdurre un blocco (di quelli che sono quadrati, circa 20x20 cm minimo, e sono cavi), e riempire più tardi quel blocco con del substrato che abbiamo menzionato prima. Per non correre alcun rischio, prima di posare il sottofondo puoi introdurre un pezzo di rete ombreggiante in modo che le radici non siano mai a contatto con il terreno originale del tuo giardino.

irrigazione

Scarsa. Durante l'estate sarà necessario annaffiare un po 'più spesso, ma cerca sempre di lasciare il substrato tra un'annaffiatura e l'altra. Se lo disponete in una pentola, non bagnatene mai le foglie e, se mettete un piatto sotto, ricordatevi di eliminare l'acqua in eccesso 30 minuti dopo l'annaffiatura.

Abbonato

Dall'inizio della primavera alla fine dell'estate È importante concimare l'Echeveria con un fertilizzante liquido per cactus e piante grasse (in vendita qui) o in granuli (in vendita qui) seguendo le indicazioni riportate sulla confezione.

Moltiplicazione

Echeveria lucida

Echeveria lucida // Immagine - Flickr / Rüveyde

Sebbene possano essere moltiplicati per semi, questo metodo è piuttosto complicato. È necessario posizionare un letto di semina con substrato sabbioso che sarà sempre mantenuto leggermente umido, in prossimità di una fonte di calore, ed effettuare trattamenti fungicidi per evitare la formazione di funghi. Eppure, non importa quanto controllo hai, non puoi essere sicuro che germoglieranno.

Così, quello che si fa è moltiplicarlo per talea di foglie o steli in primavera-estate. Il modo in cui procedere in ogni caso è lo stesso:

  1. Una foglia o uno stelo è separato dalla pianta.
  2. Lascia asciugare per un paio di giorni (fino a una settimana se si tratta di un gambo).
  3. Ed è piantato in vasi con substrato di coltivazione universale mescolato con perlite in parti uguali.

Nel caso delle foglie, si adagiano, coprendo un po 'la parte più stretta (quella che la teneva attaccata alla pianta madre). Quindi, inizierai a vedere che prosperano più o meno dopo 15 giorni.

Tempo di semina o trapianto

En primavera. Se è conservato in vaso, trapiantalo ogni 2 anni circa.

Parassiti e malattie

Sono molto resistenti, ma cocciniglie, The afidi (soprattutto nei fiori) e il molluschi (lumache e lumache) sono nemici che devono essere guardati e controllati, ad esempio con farina fossile (in vendita qui).

Terra di diatomee, un rimedio casalingo molto efficace contro i parassiti
Articolo correlato:
I diversi usi della farina fossile

Rusticità

Gli Echeveria resistono al freddo, ma le gelate li danneggiano. È preferibile che non scenda al di sotto di 0 gradi, ma se nella tua zona ci sono gelate deboli e occasionali fino a -2ºC non dovrai preoccuparti troppo. Le sue foglie potrebbero subire dei danni da gelo, ma niente di grave.

Certo, ci sono alcune specie, come E. ruyonii, che è meglio proteggere al chiuso. Se hai domande, contattaci.

Vista di un Echeveria laui

echeveria laui // Immagine - Wikimedia / Salicna

Cosa ne pensate di queste piante?


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Isabel Linares Muinos suddetto

    Mi sono piaciute molto tutte le varietà di echeveria che ho scoperto in questa pagina, sono bellissime e vorrei iniziarne una raccolta.

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Isbael.
      La verità è che sì, sono piante molto belle.
      Puoi acquistarli negli asili nido e nei negozi di giardinaggio 🙂
      Saluti.

  2.   pailin suddetto

    Ciao, ho un'echéveria glauca in una pentola e le foglie sottostanti si stanno seccando ... Perché può essere? Quello che faccio? Grazie per l'aiuto!

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao Pailina.

      È normale perdere le foglie sottostanti. Non preoccuparti.
      Naturalmente, è importante che il terreno si asciughi completamente prima di annaffiarlo di nuovo, poiché non resiste all'acqua in eccesso. Per questo stesso motivo, non va piantato in un vaso senza fori, né messo sotto un piatto.

      Saluti.

  3.   narvaezantonia56@gmail.com suddetto

    narvaezantonia56@gmail.com
    I consigli sono molto buoni, grazie, in realtà, è già successo a me, alcune foglie di Echeverría sono cadute.
    La pioggia è caduta su di loro

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Ciao!

      La pioggia se è molto forte può far cadere le foglie delle echeverie, anche se se è sciolta non dovrebbe, a meno che la pianta non sia debole. Nel primo caso non è grave; Ma nel secondo, sarebbe necessario vedere se riceve la quantità di luce di cui ha bisogno e se sta annaffiando correttamente.

      Saluti.

  4.   Idalia suddetto

    Grazie per le informazioni ho imparato cose nuove per potermi prendere cura di loro. idana_r@live.com.mx

    1.    Monica Sanchez suddetto

      Grazie mille Idalia per averci letto. Saluti!