I migliori trucchi per risparmiare acqua quando si innaffiano i vasi

Trucchi per risparmiare acqua annaffiatoi

L'acqua è un bene prezioso. Trattandosi di un bene che sta diventando sempre più scarso, conoscere alcuni accorgimenti per risparmiare acqua quando si annaffiano i vasi diventa fondamentale, soprattutto quando si hanno molte piante in giardino o in casa.

Se vuoi sapere come ridurre il consumo di acqua e aumentare la produttività dell'acqua di irrigazione che usi di seguito ti diamo tutte le chiavi.

Come ridurre il consumo di acqua durante la cura delle piante in vaso

Tutte le piante hanno bisogno di annaffiature. Questo può essere più o meno, ma ciò che è chiaro è che avranno bisogno di acqua per svilupparsi e sopravvivere. Tuttavia, Ci sono alcuni trucchi per risparmiare acqua quando si annaffiano i vasi. Alcuni li conoscete sicuramente, ma è possibile che ne scopriremo altri di cui non avevate idea.

Dai un'occhiata a quelli che abbiamo raccolto e prova a metterli in pratica:

Acqua sotto forma di pioggia

Piante acquatiche che risparmiano acqua

Uno dei primi trucchi per risparmiare acqua quando si annaffiano le pentole è acqua in modo che sembri una pioggia sottile. È vero che non andrà annaffiato abbondantemente, a meno che non lo si mantenga così a lungo.

Ma la verità è che sia il substrato che la pianta stessa si idrata molto meglio se fai finta che stia piovendo che se versi direttamente l'acqua sul terreno. Infatti, quando lo fai, l'unica cosa che provochi è la formazione di piccoli fori che inondano l'interno del terreno di acqua in modo tale che le radici possano essere danneggiate molto di più.

Quando si annaffia sotto forma di pioggia, si consiglia di farlo con un annaffiatoio o simili. Non basta solo notare che il terreno superiore è stato inumidito, ma dovrai tenerlo un po' più a lungo per farlo idratare. Consigliamo anche questo tipo di irrigazione su base giornaliera o molto più regolarmente rispetto ad altri tipi. E, che tu ci creda o no, non significa che spenderai più acqua, ma che risparmierai perché la pentola stessa non getterà via l'acqua in eccesso.

raccoglie l'acqua piovana

Raccogli l'acqua piovana

Se prima si parlava di annaffiare con annaffiatoio o nebulizzatore in modo tale che sembri piovere, in questo caso Uno dei migliori trucchi per risparmiare acqua quando si annaffiano i vasi è usare l'acqua piovana stessa per annaffiare i vasi dopo..

Il processo è abbastanza semplice. L'unica cosa che dovresti fare è posizionare un secchio, o simile, in modo che, quando piove, raccolga l'acqua piovana. In linea di principio non dovresti trattare in alcun modo quel tipo di acqua perché dovrebbe essere salutare per le piante. Ma è vero che quando l'acqua cade con molto fango, questo potrebbe non essere troppo adatto a loro.

Disporre i vasi in modo che si innaffino a vicenda

Immagina di avere dieci pentole. E li posizionerai a forma di piramide in modo tale che il più grande sia la punta di quella piramide e gli altri vadano appena sotto. Al momento dell'irrigazione potresti versare l'acqua in quel primo vaso fino a quando non inizia a cadere attraverso i fori di drenaggio. Però quell'acqua invece di perderla nello scarico, cadeva sui vasi subito sotto i buchi in modo tale da innaffiare il vaso successivo e così via con tutti gli altri, evitando che l'acqua in eccesso vada sprecata.

È vero che questo tipo di irrigazione non è il più consigliabile, soprattutto per quel primo vaso che dovresti annaffiare troppo in modo che gli altri possano essere annaffiati moderatamente. Ma se Può essere usato per fare piccoli gruppi di vasi e che annaffiano tra di loro.

Utilizzare corde e contenitori con acqua

Un altro dei modi in cui devi irrigare e, allo stesso tempo, il risparmio idrico consiste nell'utilizzare un sistema di irrigazione quasi autonomo in modo che sia la pianta ad essere irrigata in base alle sue esigenze punto per questo avrai bisogno di alcune corde di cotone e alcuni contenitori o vassoi dove puoi versare acqua e che rimanga.

La prima cosa che farai è riempire quel contenitore con acqua e posizionarlo accanto alla pentola o alle pentole. Successivamente, devi immergere una delle estremità della corda all'interno di quel contenitore d'acqua mentre l'altra deve essere posizionata sul terreno della pentola. In pochi minuti la corda dovrebbe essere bagnata e portare l'acqua all'altra estremità.. Se vedi che ciò non accade, può essere perché il contenitore e il vaso sono alla stessa altezza, se alzi il contenitore più in alto causerà un effetto a cascata attraverso il cavo e quindi lo farai annaffiare.

Questo sistema di irrigazione ti aiuta a non sprecare acqua perché tutta l'acqua che ha quel contenitore raggiungerà il vaso o plasma i vasi che colleghi tramite le corde. Oltretutto, Riuscirai a non dover annaffiare così abbondantemente perché le piante resisteranno di più.

Posa un pavimento imbottito

come innaffiare le piante risparmiando

Uno dei trucchi per risparmiare acqua quando si annaffiano i vasi è nella parte superiore di essi. Ciò a cui ci riferiamo è posizionare un letto di corteccia di pino, pacciame, paglia, ghiaia o simili sopra lo strato di terreno per aiutare a mantenere l'umidità del suolo in modo tale da non necessitare di annaffiature così regolari e costanti e quindi risparmiare acqua.

Certo, fai molta attenzione al tipo di piante a cui vuoi posizionare questo sistema perché se quella pianta non trattiene troppa umidità, potresti rovinare le radici senza rendertene conto e alla fine la pianta morirà.

Come puoi vedere, ci sono molti trucchi per risparmiare acqua quando si innaffiano i vasi. Sicuramente tu stesso ne conosci uno che metti in pratica per tutte le tue piante quindi puoi usare i commenti per lasciarlo a noi e quindi aiutare altre persone a risparmiare acqua e prendersi cura dell'ambiente.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.